La Via di Carlo Magno tra storia e natura

carlomagnoVolendo essere fedele alla promessa fatta nel precedente articolo che trattava della via Valeriana, eccomi a presentare la seconda, ossia l'itinerario, ideato e promosso da Antonio Votino e Andrea Grava, della Via di Carlo Magno.

Chi era Carlo Magno?

Chi fosse Carlo Magno lo ricordiamo per averlo studiato in Storia e sappiamo che nel 774 infeudava la Valle Camonica che era stata poco prima conquistata. Non solo il fatto storico, ma anche la leggenda vuole avere la sua visibilità, e così ecco una serie di narrazioni più o meno fantasiose.

Su queste basi i nostri Andrea e Antonio hanno pensato bene di ideare e tracciare, dopo averlo percorso, il Cammino ripercorrendo il presunto percorso compiuto dal celebre re cristiano; tracciato che permetterà di attraversare la "Valle dei Segni" tra natura, arte e storia. (percorso, sempre aggiornato, che si trova anche su Facebook). Per avere informazioni in merito scrivere una e-mail a amiciviavaleriana@libero.it

Questo cammino, a differenza del precedente, è più corto, infatti, si snoda per circa 90 Km, con partenza dalla bella località di Lovere, sul Lago Sebino e in provincia bergamasca, per giungere a Ponte di Legno.

Il percorso della Via di Carlo Magno:

Ecco allora la descrizione del percorso tappa per tappa.

  • 1ma tappada Lovere a Boario Terme – 16,4 Km. Si parte dalla piazza del porto di Lovere (non tralasciate di visitare il borgo che davvero merita una visita) poi, seguendo le indicazioni, si giunge sino al Lago Moro e da lì, per una mulattiera, si scende sino a Boario. Il Lago Moro, un piccolo specchio d'acqua incastonato tra i boschi.
  • 2da tappada Boario terme a Breno – circa 17 Km. Il cammino porta verso Esine, e qui è d'obbligo visitare le chiese di Santa Maria Assunta e della Santissima Trinità, con pregevoli affreschi. A Breno è presente un castello.
  • 3za tappada Breno a Grevo – 17,6 Km. Questa tappa è prevalentemente immersa nel bosco, dove, nel paese di Nadro è consigliabile visitare l'area ricca di incisioni rupestri, così come il parco di Nacquane a Capo di Ponte.
  • 4ta tappada Grevo a Edolo – circa 21 Km. Anche questa tappa è in buona parte tra i boschi, anche se da Malonno si costeggia per un tratto il fiume Oglio. Cinque sono i paesi attraversati, tutti con caratteristiche architettoniche interessanti.
  • 5ta tappada Edolo a Ponte di Legno – 22,4 Km. Si parte dal centro storico di Edolo, iniziando un percorso che si svolge quasi interamente in posizione panoramica e su sentieri comodi. Numerosi sono i paesi attraversati e, giunti a Ponte di Legno la Via di Carlo Magno confluisce sulla via Valeriana. Per chi volesse è possibile raggiungere, sono 9 Km, la località Passo del Tonale, visitando qui il Sacrario dei Caduti, e giungendo così al confine con la regione del Trentino Alto Adige.

Anche questo, come il precedente, un Cammino che sicuramente arricchirà il bagaglio culturale e naturalistico di chi, zaino in spalla e scarpe adatte ai piedi, si sentirà di mettersi per via.

Leggi anche:

Milano, gite fuori porta

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI