Mantova: gita fuoriporta nell'arte

mantova foto pixabayMantova, una bella città da visitare per poter godere delle sue bellezze artistiche. L'articolo non vuole descrivere un palazzo, una mostra, una chiesa, ma intende farne conoscere la presenza. Iniziamo dunque lista di ciò che si deve visitare della città di Mantova.

- Piazza delle Erbe, una delle principali piazze mantovane, un tempo Foro Boario dove si teneva il mercato del bestiame.

- Cattedrale di San Pietro Apostolo, ossia il Duomo, situato nella vicina piazza Sordello.

- Palazzo del Podestà, sito in piazza delle Erbe, voluto dal nobile bresciano Laudarengo Martinengo, poi podestà di Mantova.

Palazzo della Ragione, sorto in epoca medievale. Dal 1997 sede espositiva dei Musei Civici di Mantova. Attualmente chiuso per lavori sino a settembre 2018.

- Rotonda di San Lorenzo, in stile romanico voluta dalla vice regina d'Italia Matilde di Canossa.

- Torre dell'Orologio, situata in piazza delle Erbe. L'orologio astronomico ivi collocato è opera del matematico mantovano Bartolomeo Manfredi.

- Casa del Mercante o di Boniforte da Concorezzo, ricco mercante di tessuti di origini brianzole.

- Palazzo Ducale, noto anche come reggia dei Gonzaga, sito in piazza Sordello, 40.

- Basilica concattedrale di Sant'Andrea, opera rinascimentale di Leon battista Alberti. È la più grande chiesa della città.

- Casa del Cappellaio o Casa Dipinta, sita in piazza Marconi 13. La cui facciata potrebbe essere stata affrescata dal Mantegna.

- Palazzo di San Sebastiano, ora Museo della città, è situato in largo XXIV Maggio, 12. Edificato per volere di Francesco II Gonzaga.

- Palazzo Te. Edificio monumentale mantovano, commissionato da Federico II Gonzaga. Sicuramente da visitare.

- In via Carlo Poma vi è la casa dell'architetto Giulio Romano, grande architetto italiano.

- Palazzo della Giustizia, di fronte alla casa del Romano, nella contrada dell'Unicorno.

- Palazzo Canossa, sito in piazza Matilde di Canossa. Realizzato da Giulio Romano.

- Le Pescherie sono un edificio storico e dedicate al commercio del pesce.

- Casa Schirolli – Bulbarelli, in via Corrado, 4. Edificata tra il XVI e XVII secolo.

- Casa Tazio Nuvolari, costruita nel 1932 e acquistata dal campione nel 1935.

- Chiesa e chiostro di San Francesco. Sorta su un piccolo oratorio costruito da frate Benvenuto, discepolo di San Francesco.

- Basilica di Santa Barbara, in stile rinascimentale e decisamente singolare.

- Palazzo Soardi, voluto da Giovanni Soardi, signore di Bergamo. Si trova in via Frattini.

- Casa del Rabbino, interessante costruzione dell'antica comunità Ebraica.

- Accademia Nazionale Virgiliana, fondata nel 1768 da Maria Teresa d'Asburgo imperatrice d'Austria. Vi suonò, a tredici anni, Mozart.

- Museo Diocesano Francesco Gonzaga. Si possono ammirare: la pinacoteca, gli arazzi, le armature, le ceramiche, il tesoro, e l'esposizione di arte contemporanea.

- Palazzo D'Arco. Eretto nel 1784 per la famiglia trentina dei D'Arco. Interessante la sua varia collezione.

- Teatro Sociale. Si trova nel centro storico, realizzato tra il 1817 e il 1822.

- Ponticello dei Massari, Ponte Arlotto e Porto Catena, tre punti interessanti della storia della città.

- Mercato dei Bozzoli, ora Museo Archeologico Nazionale, sito in piazza Castello. Vasta e interessante la collezione.

 

Una gita fuori porta a Mantova è sicuramente da mettere in calendario, non solo per le bellezze della città, ma anche per l'ottima cucina, pronta a soddisfare anche i palati più sofisticati.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.