Sanremo: città dei fiori, del festival e non solo

La città dei fiori, la città del festival della canzone italiana, la città dei russi.

Le diverse sfaccettature rendono Sanremo una delle località più rinomate della riviera di psanremo aristononente e meta turistica d'eccellenza della Liguria.

Fondata in epoca romana, Sanremo si sviluppò sulle colline adiacenti alla riviera durante le persecuzioni contro i cristiani e iniziò a trovare una stabilità economica ed una crescita a partire dall’anno 1.000 d.c. quando si sviluppò “la Pigna”, borgo che deve questo appellativo al fatto che è costruito in modo tale da proteggere gli abitanti da incursioni ed attacchi esterni. La Pigna è il borgo storico della Sanremo attuale e si snoda lungo via Palma e le rive di San Giuseppe accedendo dall’arco di Santo Stefano. Da visitare il Santuario della Madonna della Costa di epoca secentesca con una facciata in stile barocco, presenta all'interno numerose statue lignee e affreschi di pregiata fattura realizzati da artisti quali Bartolomeo Guidobono e Giulio Cesare Procaccini. Un altro edificio religioso importante è la Cattedrale di San Siro di epoca romanica, più volte restaurata, presenta al suo interno opere di Anton Maria Maragliano e un crocefisso nero che, si narra, propiziò la vittoria dei Sanremesi attaccati dai Saraceni nell'anno 1543.Ci si può poi prendere una sosta ai Giardini di Regina Elena situati nel punto più alto del Borgo da dove si può godere del panorama della città e del suo litorale.

Scendendo dalla Pigna si può raggiungere Corso Felice Cavallotti dove vi è la stazione ferroviaria e arrivare ai giardini di Villa Ormond. La villa che svetta sui giardini abbelliti da numerose piante esotiche, deve il suo aspetto attuale all'architetto Emile Reverdin che la rese una villa signorile per la famiglia svizzera degli Ormond.  Acquistata dal comune nel 1930 la Villa è spesso usata come sede di mostre floreali. Scendendo sul litorale si arriva al porto diviso in porto Vecchio e Porto Sole; qui ci si può rilassare e ammirare qualche bel yacht nel club dedicato, ma soprattutto si può mangiare del buon pesce fresco in uno dei ristorantini e locali della zona. Dal porto proseguendo per corso Trieste si imbocca corso Nazario Sauro che prosegue verso nord e diventa via Asquasciati.

A un certo punto girando sulla sinistra si raggiunge Corso Matteotti famosa via pedonale della città. Lungo questa strada ci si imbatte nel famoso Teatro Ariston che ogni anno a febbraio ospita il festival della canzone italiana. Pochi metri più in là una statua di bronzo rende omaggio a Mike Buongiorno celebre presentatore del festival di Sanremo e conduttore tv scomparso alcuni anni fa. Alla fine di corso Matteotti si raggiunge il Casinò Municipale edificio in stile Liberty cornice di ricche stagioni concertistiche e sede ogni anno dal 2004 dell’European Poker Tour. Proseguendo per Corso Imperatrice e superando alcuni dei più importanti e lussuosi hotel della città sulla destra si arriva ad un altro edificio simbolo della città; la chiesa Russo-Ortodossa. In stile Bizantino la chiesa Russa di Cristo Salvatore, fu inaugurata il 23 dicembre 1913 per dare un luogo di culto alla vasta comunità russa presente sul territorio ed insediatasi già nell’800. Nella cripta sono sepolti Nicola I e la regina Milena reali del Montenegro nei primi anni del 900.

Una città che offre molto e che in ogni periodo dell’anno ospita eventi d’importanza anche internazionale. Oltre a quelli già citati ospita l’arrivo della corsa ciclistica Milano-Sanremo, il rally d’automobilismo e l’anno prossimo ci sarà anche una tappa del Giro d’Italia. Insomma se volete fare un week-end di mare godendovi anche la visita di una bella città, Sanremo potrà sorprendervi con le sue bellezze ed i suoi numerosi eventi. A 2 ore e mezza da Milano, Sanremo è facilmente raggiungibile sia in autostrada che in treno.

Leggi anche:

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964