• Home
  • FUORI PORTA
  • Turismo Spirituale in Lombardia: Santuario della Madonna di Corbetta

Turismo Spirituale in Lombardia: Santuario della Madonna di Corbetta

santuario corbettaLa proposta legata al turismo religioso per il mese di luglio è una località poco distante dalla nostra Milano, infatti, si tratta di Corbetta, e precisamente del Santuario arcivescovile della Beata Vergine dei Miracoli in San Nicolao, più conosciuto come “Madonna di Corbetta”.

La nascita del santuario è dovuta al miracolo accaduto il 17 aprile del 1555 che ha visto protagonisti tre bambini attenti ai loro giochi. Questi i fatti: tre ragazzini, precisamente Cesare dello Stampino, Antonio e Giovanni Angelo della Torre, stavano giocando alle bocce nella piazzetta antistante alla piccola chiesa di San Nicolao, sotto un affresco che ritraeva la Madonna con il Bambino in braccio. Giovanni era un bimbo sordo e muto, ma a un certo punto si è messo a parlare, dicendo agli altri che la figura del piccolo Gesù si era staccata dalla mamma e, sceso in mezzo a loro, chiedeva di poter giocare anche Lui alle bocce. Subito dopo la Madonna scese a sua volta dal dipinto e riprese il suo piccolo, e tutto ritornò come prima, a parte il fatto che adesso Giovanni ci sentiva benissimo e parlava altrettanto distintamente. Ovviamente la voce del miracolo si sparse per il paese in un baleno, e la gente accorreva da ogni dove, tanto che altri miracoli pare siano avvenuti.

All'interno del santuario oltre duecento ex voto sono a testimonianza degli avvenuti miracoli. L’immagine del miracolo si può ammirare nel santuario superiore, validissimo esempio di barocco lombardo, racchiusa in una teca di cristallo e conservata ancora sulla parete originaria, figura dipinta nel 1475 dal pittore Gregorio Zavattari con bottega a Milano. L’affresco raffigura la Madonna vestita di un abito rosso e decorato di fiori, il mantello è azzurro foderato di verde, tenuto sul capo da una corona regale. I tre colori vogliono probabilmente indicare il divino, con il rosso, l’azzurro l’umanità di Maria e il verde l’aspetto terreno della Mamma di Gesù. L’oro sappiamo che indica regalità e anche la luce divina. La Vergine tiene sulle ginocchia suo Figlio, trattenendolo appena con la mano destra, mentre la è sinistra posata sulle Sacre Scritture. È posta seduta su trono in luogo aperto, lo si evince dai due alberi posti ai lati e carichi di frutta, mentre i piedi poggiano su una pedana rialzata. Nel 1913 il santuario è riconosciuto come “Edificio d’interesse monumentale nazionale”, mentre nel 1955, IV centenario del primo miracolo, Giovanni Battista Montini, futuro Papa Paolo VI, incoronò l’immagine della Madonna proclamandola “Beata Vergine dei miracoli venerata nel santuario di Corbetta, patrona della zona”. Descrivere il santuario in poche righe è impossibile, molte e belle sono le opere ivi contenute, tra cui quelle poste nelle cappelle laterali.

Da visitare il Museo del Santuario, con opere d’arte di gran pregio, tra cui la camera dove ha soggiornato San Carlo Borromeo.

Il Santuario si trova a Corbetta in via Mazzini, 2, ed è aperto tutti i giorni con il seguente orario: dalle 7,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 17,00. Le Messe giornaliere, dal lunedì al venerdì, sono alle 7,30 e alle 9,00, mentre la Domenica si celebra alle 7,00 – 10,30 – 17,00. Per info: museosantuariocorbetta.jimdo.com

Come più sopra accennato, all'interno del Santuario è presente la Confraternita della Beata Vergine del Santo Rosario, istituito nel lontano 1521, e da allora continuamente operante. Lo scopo della Confraternita è di rendere innanzi tutto onore alla Madonna, invocata come Beata Maria Vergine del Rosario, della recita quotidiana del santo Rosario, e di vivere cristianamente la propria quotidianità con un’attenzione particolare ai fratelli che soffrono.

Come arrivare a Corbetta: per chi prende l’autostrada A4, uscire ad Arluno, altrimenti percorrere la via Novara per Settimo Milanese, Bareggio, Corbetta.

Possibile anche usufruire del treno passante S6 direzione Novara con fermata a Corbetta, che si prende in piazza Repubblica.

 

Leggi anche:

Turismo Spirituale in Lombardia: Santuario Madonna della Corona

Santuario della Madonna di Caravaggio

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964