Valeggio sul Mincio: Parco giardino Sigurtà

sigurta 1A circa un’ora di macchina da Milano, si può per qualche ora sognare di essere una antica dama del 700, che passeggia in un parco meraviglioso, tra fiori profumati e romantici laghetti.
 
Il Parco Giardino Sigurtà, che si trova nelle vicinanze di Valeggio sul Mincio, presso le colline moreniche a sud del lago di Garda, nacque nel 1617 come una tenuta agricola di Villa Maffei, irrigata dalle acque del fiume Mincio. 
Ma, nel secolo scorso,  dalla fine degli anni Quaranta, la cura e la passione del Conte Carlo Sigurtà, e poi del figlio Giuseppe e del nipote Enzo,  la trasformarono in un parco lussureggiante e ricco di rarità botaniche, che ancora oggi crescono rigogliose grazie al clima mite del Garda.
Aperto al pubblico dal 1978, oggi il parco Sigurtà ci offre uno spettacolo composto di boschetti, tappeti d'erba, aiuole, laghetti, siepi di bossi, cipressi, querce ed essenze varie, che coprono circa  600.000 metri quadrati in zona collinare e con sette chilometri di viali pavimentati in porfido.
Inoltre vi si trovano ben 32 mila bossi, dalla forma di sculture surreali viventi, oltre a migliaia di fiori che sbocciando in tutte le stagioni, assicurano  sempre uno spettacolo di colori. 
Non mancano gli angoli curiosi come l'Eremo,  tempietto neogotico che diffonde musica melodica nel parco, diciotto laghetti con pesci tropicali, giardini acquatici, un giardino di piante officinali, una Grotta Votiva risalente al Settecento che ospita alcuni fossili, il viale delle rose con venticinquemila rose antiche e Queen Elizabeth che incorniciano il Castello Scaligero, il viale delle ginestre, il cimitero dei cani, i fedeli amici della famiglia Sigurtà, curatissimi prati convertiti a green, ninfee, alberi secolari, ed altro ancora.
sigurta 2Per gli amanti della natura il miglior modo di godere tutte queste bellezze è una bella passeggiata a piedi, mentre numerosi sono gli angoli suggestivi che ben si prestano come una splendida cornice a foto ricordo dei novelli sposi.
Grazie al lavoro di venti giardinieri e ad avveniristici sistemi di irrigazione, il parco sembra non subire le ingiurie del tempo, mentre tutti i rifiuti vengono raccolti in duemila cestini sparsi per il percorso.
All'interno  si trova anche la villa Maffei-Sigurtà chiamata anche  "La Quercia", edificata  nel 1690 su un progetto di Vincenzo Pellesina e che nel 1859 fu quartier generale di Napoleone III durante la seconda guerra di indipendenza. 
Nella facciata del Castelletto neogotico, prima adibito a Sala d’armi, si trova una lapide che ricorda la visita di numerosi scienziati illustri, come Fleming, Waksman, Sabin e Lorenz. 
 
Il parco è aperto da marzo fino ai primi di novembre, tutti i giorni, con orario continuato, dalla mattina al tramonto, domenica e festività incluse.
Ci si può arrivare da Milano attraverso l’autostrada A4 uscendo a Peschiera sul Garda in direzione Valeggio sul Mincio per circa 8 chilometri.
Per informazioni si può telefonare  al 045-637.10.33.
Si può entrare con l'auto o con i pullman, mentre gli automezzi devono venir parcheggiati nelle apposite aree.
Chi non desidera camminare per i sette chilometri di vialetti, potrà usufruire di una serie di trenini interni che compiono continuamente il giro panoramico, senza effettuare soste, in poco più di mezz'ora.
Inoltre è possibile noleggiare biciclette e golf – cart, mentre nei giorni di maggior afflusso è disponibile nelle vicinanze un ampio parcheggio con un servizio di bus-navetta fino all'ingresso.
All'interno del parco ci sono tre chioschi per un breve ristoro, mentre nelle vicinanze sono state predisposte zone adibite a pic-nic.

Vedi anche altre gite fuori porta.
 
 
Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.