• WEB
  • Cyber Bullismo: impariamo a difenderci

Cyber Bullismo: impariamo a difenderci

cyber-bullismoCome navigare sicuri: consigli utili per studenti, insegnanti e famiglie

Come difendersi dal cyber bullismo e fare un uso consapevole del web? Oltre 800 ragazzi delle scuole medie di Milano con i loro insegnanti hanno partecipato stamattina all'Internet School Day al Teatro Strehler, dove è stato presentato il “decalogo” per navigare sicuri in Rete: alcuni  utili consigli per studenti, insegnanti e genitori redatti dall'Associazione Cuore e Parole Onlus in collaborazione con il Comune di Milano, per prevenire gli episodi di cyber bullismo e individuare i casi “sospetti”.

“Per chiunque abbia responsabilità educative è importante un'educazione nuova per l'utilizzo dei media: agli adulti spetta infatti la responsabilità di vigilare sui messaggi che arrivano ai bambini e la scuola può svolgere un ruolo importante nella prevenzione di ogni fenomeno di abuso”, ha detto Francesco Cappelli, assessore all'Educazione e Istruzione.

Le “regole”:

1) Per avere un profilo su Facebook è obbligatorio avere 13 anni. Le informazioni devono essere visibili solo agli amici, impostando la privacy per garantire il massimo della riservatezza.

2) Non pubblicare mai informazioni private: indirizzi di casa e dei luoghi frequentati abitualmente, dati anagrafici anche dei familiari, ecc.

3) Scegliere gli “amici” con attenzione, meglio accettare le amicizie di chi si conosce di persona.

4) Prudenza nell'esprimere sentimenti e opinioni, perché potranno essere copiati e diffusi anche sulla bacheca di altri.

5) Scegliere con prudenza le foto da pubblicare e chiedere sempre l’autorizzazione alla pubblicazione di foto altrui.

6) Usare la webcam solo con qualcuno che si conosce già di persona e che si può vedere.

7) Evitare di scambiare foto, video e informazioni con qualcuno conosciuto solo in rete, perché potrebbe essere una persona completamente diversa dal suo account o nickname.

8) Evitare di incontrare da solo qualcuno che si è conosciuto solo sul web o organizzare l’incontro di giorno, in gruppo e in un luogo pubblico. Infine, le due regole più importanti:

9) in presenza di un video o di un’immagine violenta o imbarazzante sul web, avvisare un adulto di fiducia e segnalare all'amministrazione del social network la pubblicazione affinché venga cancellata.

10) Se si pensa di essere vittima di un abuso o di avere un problema, segnalarlo immediatamente a una persona adulta e fidata.  Per le emergenze ci si può rivolgere alla Polizia Postale e delle Comunicazioni trovando i recapiti utili sul sito poliziadistato.it.  

Durante l’incontro, organizzato da Cuore e Parole Onlus in occasione dell’undicesima edizione del “Safer Internet Day” e promosso dall'Unione europea, insieme all'assessore Cappelli hanno dialogato con i ragazzi anche l’ex magistrato Gherardo Colombo, Luca Bernardo e il team di psicologi dell’Ambulatorio per il Disagio degli Adolescenti dell’Ospedale Fatebenefratelli di Milano, Daniela Novo, formatrice motivazionale, Paola Brodoloni e Silvia Monetti di Cuore e Parole Onlus e un rappresentante della Polizia Postale e delle Comunicazioni.

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964