• EVENTI
  • Eventi Sotto l’albero di Sandro Ravagnani: Un Natale speciale e tanti eventi nella bellissima Citta di Siderno Intervista ad Antonella Scabellone

Eventi Sotto l’albero di Sandro Ravagnani: Un Natale speciale e tanti eventi nella bellissima Citta di Siderno Intervista ad Antonella Scabellone

 wbe channel

Eventi sotto l’albero, Il programma di Sandro Ravagnani in diretta, lunedi 12  dicembre alle ore 18,  sul canale  https://www.youtube.com/watch?v=Rhc7Y9pZnpY&authuser=0   e in replica  i giorni seguenti su wbemwdiatre.eu, avrà come ospite la presidente della Pro loco di Siderno (RC), l’Avvocato Antonella Scabellone.

Un programma molto bello, ideato dell’ autore televisivo di origini romane , premiato ai Telegatti del 1991,  attivo da sempre nella televisione sia per ragazzi che per  adulti,  che ha lo scopo di valorizzare le feste natalizie di tanti borghi italiani, in compagnia di tanti ospiti di eccezione.

sandro ravagnani

Insieme alla Presidente della Pro Loco si parlerà di tanti  eventi   e manifestazioni che avranno luogo a Siderno,  splendida cittadina calabrese, situata sulla famosa costa  ionica dei gelsomini,  un territorio bagnato da uno splendido mare, ricco di arte e cultura .

La cittadina calabrese, oltre ad essere un luogo turistico molto importante per il suo mare, è una città che conserva tantissime opere artistiche religiose e civili, grazie anche ai tanti capolavori di Giuseppe Correale, noto artista originario proprio di Siderno, che dopo una lunga carriera in Italia e all’estero decise di ritornare nella propria città di nascita, esprimendo il massimo della propria creatività artistica.

 Antonella, nel frattempo che le feste si avvicinano, ci saranno tantissime persone   che avranno voglia di uscire e  trascorrere le vacanze fuori casa.

Perché consiglia di venire a visitare Siderno e soprattutto la Calabria?

   La Calabria è una regione che, per le sue bellezze artistiche e paesaggistiche, e per le tradizioni enogastronomiche, è meta ambita dei turisti sia in estate che in inverno. Il clima mite delle zone costiere, poi, dove l’inverno nel senso proprio del termine è solo una breve parentesi temporale, la rende gradita agli ospiti in qualsiasi periodo dell’anno. Siderno, in particolare, è una cittadina che sorge tra mare e collina, dove tra l’altro quest’anno partirà, il 18 dicembre, e si concluderà il 7 gennaio, l’ evento natalizio “Winterland”,  una grande manifestazione organizzata dalle associazioni cittadine  Pro Loco, Consulta Comunale Giovanile, Consulta Cittadina, Associazione Imprenditori e Commercianti Sidernesi in sinergia con l’amministrazione comunale. E’ prevista una tensostruttura di 6-700 metri nella centralissima Piazza Portosalvo con pista ghiaccio, area mercatini, area food e drinK, area bimbi, zona convegni e info-point Pro Loco. In contemporanea, nel borgo antico di Siderno Superiore, sarà allestita la casa di Babbo Natale nell’antico e suggestivo Palazzo De Moja’. Un programma di eventi molto ricco, pensato per rendere il Natale quest’anno qualcosa di diverso dopo gli ultimi periodi non felici a causa dell’emergenza covid. 

Siderno ha come biglietto da visita la sua grande ospitalità, conosciuta soprattutto per il suo splendido mare,  offre nello stesso tempo tanta arte e cultura.

Quali luoghi sarebbero   davvero belli da   visitare?

Nella zona più alta ed antica della città, Siderno Superiore, ci sono palazzi molto antichi, tra cui Palazzo Falletti (dichiarato monumento nazionale), Palazzo De Mojà e Palazzo Englen.

Nella parte antica troviamo poi le Chiese di San Nicola, San Carlo Borromeo e l’anfiteatro di recente costruzione.

Siderno ha dato i natali allo scultore Giuseppe Correale, del quale in città troviamo diverse opere: i monumenti a San Francesco di Paola e al Marinaio, sul Lungomare delle Palme, e poi i busti di Michele Bello e Paolo Piromalli.

Di Correale è anche il portale bronzeo della Chiesa di Maria SS di Porto Salvo, patrona della città, e la Madonna della Pace, splendida scultura lignea che si trova nella Chiesa di Santa Caterina.

Tra le opere di recente costruzione, e in fase di completamento, il teatro comunale in via Amendola. Nella parte moderna della città troviamo anche lo stadio comunale con la pista di atletica dove si svolgono ogni anno diverse manifestazioni sportive, e la piscina.

Senza spostarsi di molto, oltre la cittadina con tutto ciò che ho detto sopra, i borghi antichi di Gerace, Stilo, Mammola, Riace, Caulonia, Bivongi, Pazzano, Casignana, Samo, solo per citarne alcuni. Tutti luoghi facilmente raggiungibili dalla nostra città. Piccoli paesi che conservano le tradizioni locali, ricchi di Zone Archeologiche, Chiese, Castelli, Musei, Feste popolari, Costumi e Artigianato, che conservano i retaggi delle antiche civiltà che si sono succedute in tremila anni di storia (greche, romane, bizantine, spagnole). Tra i siti da visitare nelle vicinanze, il Musaba, la Villa Romana di Casignana, il Museo Archeologico di Locri e quello di Reggio Calabria famoso per i Bronzi di Riace.  Per chi va invece in cerca di luoghi naturali, a pochi km troverà la montagna aspro montana con i suoi fitti boschi e i paesaggi mozzafiato, o la scogliera di Africo, se predilige il mare e la natura selvaggia.

Per chi volesse trascorrere una giornata sulla neve, a circa 80 km da Siderno c’è  Gambarie,  con i suoi 1400 mt d’altezza sul livello del mare, nel massiccio dell’Aspromonte, che rappresenta la  prima stazione turistica del Meridione, famosa per le sue piste da sci, gli impianti e le strutture alberghiere.

  Gambarie, considerata tra le più belle località turistiche estive e di sport invernali del meridione, è un’area protetta tra le più importanti d’Italia, sia per l’estensione, che per il valore naturalistico, faunistico e paesaggistico, oltre ad essere l’unico posto nel mondo in cui si scia guardando il mare.

 La Calabria, è conosciuta anche per la sua ottima filiera culinaria di tanti prodotti tipici.

Quali sono i piatti che accompagneranno i nostri lettori nel momento in cui   qualcuno decidesse di trascorrere le feste in questa bella cittadina?

Nel periodo natalizio ci sono tante specialità, soprattutto dolci a base di miele, frutta secca e vincotto. Tra i più conosciuti i sammartini (chiamati pretali nell’area Grecanica), le nacatole, i fichi secchi con le mandorle, le susumelle, la pignolata (turdilli) e i  crustuli. Ultimamente molto diffusa è la tradizione del panettone artigianale con uso di aromi tipici calabresi come il bergamotto.

La cucina presenta una varietà notevole di piatti: il pesce, pescato freschissimo nel nostro  mare, è richiestissimo. Raccomanderei anche di assaggiare la nostra cucina tipica: pasta di casa, ragu, polpette melanzane (tipiche le melanzane ripiene e la parmigiana), pomodori, peperoni, cucinati in vario modo, e poi le zeppole, la  pasta con le sarde , le frittelle con i fiori di zucca,  i legumi con le cotiche.

Lunedi alle ore 18, ci sarà un evento importante,  sarà ospite di Sandro Ravagnani, Natale sotto l’albero.

Cosa sente di dire ai nostri cari lettori e perché no anche i nostri telespettatori che ci seguiranno?

Per me è un   grande onore partecipare a questo programma   soprattutto per far conoscere ai telespettatori il nostro territorio.

Vi aspetto numerosi e   non vedo l’ora per queste feste natalizie, di vedervi a Siderno,  per qualsiasi informazione non esitate a chiedere alla Pro loco e al nostro ufficio IAT attivo tutti i giorni dal lunedì al venerdì e sempre disponibile anche per info telefoniche e via web.

Pin It

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964