• EVENTI
  • Lungo l'Appia dei Traini: importante manifestazione di automobili e motocicli d'epoca

Lungo l'Appia dei Traini: importante manifestazione di automobili e motocicli d'epoca

appia 1

Dopo ben due anni di stop, causa pandemia, il 3 luglio  a Pratola Serra, in provincia di Avellino, ritorna   l'evento  LUNGO L’ APPIA DEI TRAINI”,

importante manifestazione di automobili e motocicli d'epoca.

Evento  di  rilievo per gli appassionati dei vecchi veicoli, organizzato dall'associazione " LUNGO L’ APPIA DEI TRAINI " , sezione della pro loco dell'omonima   cittadina, da cui prende il nome l'evento, che da  anni si occupa  di valorizzare al meglio motori e passioni  che trova le sue radici nei tempi passati.

Il piccolo paese irpino che ospiterà la manifestazione, è sede dello stabilimento FCA, che ha contribuito vistosamente allo sviluppo economico del territorio.

Ad oggi la zona industriale viene considerata tra  le aeree più sviluppate  del meridione. È stata  l'industria automobilistica, dove nacque la prima Arna, a consentire a   Pratola Serra di far  parte   insieme ad alcune  città, come  Maranello, dell'associazione città dei motori.

Una manifestazione interessante, non solo per ammirare il fascino dei veicoli d'epoca, ma   per scoprire la bellissima terra irpina, fatta di  borghi antichi e  paesaggi verdi , dove è possibile   assaporare  prodotti tipici e degustare  vini di alta qualità, come il greco di tufo,   vino che sarà offerto a tutti i partecipanti.

Maurizio Panza, presidente della proloco, impegnato insieme a tanti altri nel prumuovere il meraviglioso evento è apparso    emozionato,  durante la nostra intervista: "Dopo un periodo di pandemia, ci sentiamo davvero emozionati.

Non troviamo le parole per manifestare la nostra felicità nel riproporre    un evento, cosi atteso,  unico e  caro, diventato  importante  nel tempo, grazie a tanti partecipanti e a numerosi visitatori,

Oggi  “LUNGO L’APPIA DEI TRAINI” ha avuto grandi riconoscimenti interregionali. raggiungere  riconoscimenti  interregionali.

Tutto questo per noi significa essere davvero soddisfatti.

Se  non ci fosse stata questa situazione di emergenza sanitaria, oltre all'esposizione avremmo allietato le serate musicali con  rock and musica anni 70, come  negli anni precedenti.

 Ogni anno il nostro intento rimane  quello di valorizzare il nostro territorio, ospitando chi viene a trovarci , cercando di  far conoscere le bellezze della nostra Irpinia, una terra meravigliosa.

Contento anche il vicepresidente Giuliano Acone, ragazzo giovane legato al proprio  territorio  portavoce dell'associazione  :"La nostra associazione è nata grazie alla  passione per i motori storici e l'amore verso le nostre  tradizioni.

Per noi L'appia  è ancora oggi  una strada che continua a tenere viva la  nostra storia.

Il nostro paese fin dall'antichità e stato un territorio di passaggio, ed è proprio grazie a questo che nacquero   le prime taverne e attività commerciali.

Tanti i viaggiatori  sono stati sempre bene accolti ed ospitati, cosa che ancora oggi il nostro paese  è solito  fare con tutti.

Attualmente, grazie a questo insediamento  il  nostro paese  possiede  due imprese di autotrasporti , questo a significare  che  dobbiamo tanto alla via appia, simbolo sia  del   nostro  sviluppo   economico che sociale.

Organizzare questo evento equivale a valorizzare il passato e il presente, ricordando  i sacrifici fatti da chi ci ha preceduto.

Sia  un gruppo abbastanza  eterogeneo composto da adulti, giovani, anziani, con un  obiettivo ben preciso: rispettarci l'un l'altro, valorizzando la nostra passione, cercando  di trasmetterla  a chi viene a trovarci.

Vorrei   citare tutti gli  amici  che ogni giorno si sono impegnati per la realizzazione del progetto e sono:

Santoro Antonio,

Santoro Gianluigi

Acone Giuliano

Acone Guido

Angiuoni Antonella

De ieso Piero

Fabrizio Dario

Mercadante Francesco

Petruzziello Lorenzo e Antonio

Panza Maurizio

Galdo Paolo

Russo Pietro.

appia 3

Gianluigi Santoro, ragazzo che  da anni è  impegnato in un immenso lavoro  di valorizzazione  del  territorio, ha voluto sottolineare l'aspetto culturale e turistico inerente  alla manifestazione: "ogni persona sarà accolta ed omaggiato di una bottiglia di vino' greco di Tufo', emblema dei prodotti tipici della nostra zona.

appia 2

Ogni anno vogliamo far visitare a chi viene a trovarci  i nostri borghi, ed è proprio per questo che domenica 3 luglio daremo la possibilità di visitare il carcere  Borbonico di Montefusco , emblema storico e  artistico del nostro territorio. Il carcere sarà raggiunto attraverso percorsi che permetteranno di   ammirare i   maestosi  vigneti che danno vita all'uva  da cui nascono i buonissimi  vini dell'Irpinia, presenti sulle tavole di tutto il mondo.

Abbiamo cercato di  creare dei contatti social" lungo l'appia dei traini, la nostra speranza :

è quella di vedere tante persone che possano riscoprire e apprezzare la magia e le bellezze che possediamo ".

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964