• MODA
  • Viganò chiude in Galleria a Milano. Al suo posto Chanel

Viganò chiude in Galleria a Milano. Al suo posto Chanel

vigano milano chiude

Un altro storico negozio lascia la Galleria Vittorio Emanuele II di Milano. Stiamo parlando di Viganò, specializzato nella vendita di cappelli e bigiotteria di alta classe che ha confermato la notizia che girava sulla sua pagina Facebook, precisando alcuni punti: « Probabilmente molti di voi hanno già letto la notizia sui quotidiani nazionali e di cronaca locale. A breve cederemo i nostri locali in Galleria Vittorio Emanuele al marchio Chanel.

Nonostante alcuni giornali abbiano gridato al "giallo" sulla vendita della licenza, dando informazioni tendenziose con titoli e cifre scorrette, l'unica cosa che possiamo dire è che abbiamo cercato più volte un dialogo con il Comune, che tra quattro anni il negozio sarebbe stato messo al bando e che, ovviamente e con rammarico, non avremmo potuto essere noi a vincerlo competendo con le grandi aziende. Con grande dolore si chiuderà tra due mesi questo capitolo importante e prezioso della nostra storia. Dal 1933 ne abbiamo passate tante in Galleria, vivendo la guerra e le sue macerie, gli anni del boom economico e gli anni d'oro della moda italiana. Siamo stati un punto di riferimento per i milanesi e i turisti e crediamo di aver onorato la posizione privilegiata e prestigiosa che abbiamo occupato per 83 anni. Ora siamo giunti alla quarta generazione della famiglia Viganò, e speriamo che i milanesi vorranno continuare a seguirci nel nostro ancor più storico negozio di via Paolo da Cannobio 39. A voi milanesi, Grazie ».

Carlo Viganò iniziò l'attività trattando materiali di vetro di Venezia e di Boemia per il ricamo di Alta Moda. Nel 1933 aprì un nuovo e importante negozio nella Galleria Vittorio Emanuele specializzato oltre che nei cappelli nella gioielleria e bigiotteria dallo stile tipicamente italiano.

Gianni figlio di Carlo nel 1985 prese le redini dell'azienda e fu l'anima dello sviluppo del marchio, che nel tempo divenne un punto di riferimento per gli specialisti dell'Alta Moda.

Al suo posto la new entry sarà Chanel, la maison subentrerà pagando il doppio dell'attuale canone.

Chanel destinerà i 120 metri quadri alla vendita di accessori, articoli di profumeria e bellezza.

È triste vedere come si dia più importanza ai soldi , a chi riesce a pagare di più piuttosto che alla storia di un negozio. 

Per chiunque si sia incuriosito sentendo parlare di questo negozio può andare a incontrare l'ormai quarta generazione in via Paolo da Cannobio 39, sicuramente troverete degli accessori che renderanno il vostro vestito di Carnevale unico.

vigano storia

 

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964