• MOSTRE
  • Arte Sostenibile di plastica riciclata: l'idea della pavese Lady Be

Arte Sostenibile di plastica riciclata: l'idea della pavese Lady Be

Religione Arte e Storia – L’arte di Lady Be al Piccolo Chiostro di Pavia

Gli Eco-mosaici di plastica che incentivano la sostenibilità

Pavia, 5 Maggio 2022 Lady Be, artista contemporanea originaria della provincia di Pavia che ha recentemente presentato la sua arte in prima serata su Rai uno, e che in quest’anno 2022 porterà le sue opere anche a Venezia in occasione della Biennale, torna a Pavia  per inaugurare la sua prossima Mostra Personale.lady be pavia

La location è il Piccolo Chiostro San Mauro a Pavia, in via Riviera 20 e la mostra dal titolo “Religione Arte e Storia”  sarà inaugurata giovedì 5 Maggio alle ore 18,00.

Le opere sostenibili di Lady Be, realizzate interamente in plastica riciclata, tecnica di sua invenzione che contraddistingue la sua arte e la sua carriera da ormai più di 10 anni, saranno riunite in una grande mostra a tema storico e religioso.

Tra le opere esposte, sono presenti alcune tra le più importanti e ricercate creazioni dell’artista, tra cui la riproduzione in plastica contemporanea della croce Borrominiana del Giubileo, presentata il 4 settembre scorso nella Chiesa in Trastevere a Roma, sede della croce originale del Borromini, e la riproduzione del Rosone della Cappella di Lardirago (PV), presentata lo scorso ottobre all’evento del Fai nell’ambito delle giornate d’autunno.

Ci sono poi altri ritratti dedicati alla religione, come il volto di Redentore ispirato al Cristo di Zeffirelli e il ritratto di Martin Lutero.

Tra i personaggi, come indica il titolo della mostra, ci sono i volti più importanti della storia, percorso che Lady Be aveva già intrapreso ai Musei Civici di Pavia, nel 2018, con la sua mostra personale all’interno del Castello Visconteo. Uno spaccato tra diverse epoche, con temi come letteratura,  da Shakespeare a Umberto Eco, con i soggetti scientifici come Galileo Galilei, Charles Darwin fino a Tesla, passando per l’arte da Leonardo da Vinci (e la sua Gioconda) a Lucio Fontana.

Tra i personaggi anche Napoleone, un omaggio speciale dedicato al giorno scelto per l’inaugurazione, 5 Maggio.

Tanti ritratti accomunati dagli  oggetti di plastica di uso comune (bambole, sorpresine e altri giocattoli, ma anche tappi, penne, bottoni, involucri di make-up, cavi elettrici, tubi usati in edilizia e molto altro ancora…) che diventano tasselli di un mosaico. Si trova in mostra anche la versione di Lady Be di Teodora, il Mosaico Sostenibile ispirato all’originale Mosaico Bizantino della nella basilica di San Vitale a Ravenna. In questo senso, la mostra diventa anche un percorso storico dalle origini del Mosaico all’attuale Eco-Mosaico che nasce dall’idea di Lady Be come messaggio di consapevolezza per l’ambiente.

La scelta del Piccolo Chiostro San Mauro (già candidato tra i luoghi del cuore del Fai con Lady Be come testimonial) è coerente con lo stesso percorso artistico dell’artista: un edificio storico a cui è stata data vita e anima attraverso iniziative culturali e sociali, che è parte del più ampio monastero benedettino del San Salvatore, da tempo abbandonato e poco conosciuto dagli abitanti di Pavia. L’impegno dell’omonima Associazione onlus che fa capo alla Basilica del SS. Salvatore è quello di valorizzarlo,  per la gestione delle varie opere di carità già in atto e come importante centro culturale.

Lady Be approda a questa mostra dopo aver esposto in Musei, Palazzi, Monumenti, Fondazioni, Gallerie in varie città: New York, Parigi (sulla Torre Eiffel), Amsterdam, Londra, Barcellona, Berlino, Düsseldorf, Lisbona, Bruxelles, Malta, e nelle principali città Italiane.

Una sua mostra personale è tutt’ora visitabile al Terminal 1 dell’aeroporto di Milano Malpensa, dal 3 al 6 maggio le sue opere sono in mostra anche al Green Plast alla Fiera di Milano mentre si è appena conclusa con successo una esposizione nell’Ex Studio dell’artista Piero Manzoni a Milano,  nel cuore di Brera.

 

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964