• Home
  • CRONACA
  • Gestire lo stress da pandemia: i consigli dell'OMS

Gestire lo stress da pandemia: i consigli dell'OMS

gestione stress omsL'Organizzazione mondiale della Sanità ha redatto ottimi consigli su come gestire lo stress, inevitabile in casi come quelli dovuti a eventi inimmaginabili fino a poche settimane fa.

Abbiamo ribadito in diverse occasioni che nei casi di emergenza come quello del Coronavirus non dobbiamo farci prendere dal panico e in particolare l'Oms in merito alla gestione dello stress ci da raccomandazioni per grandi e bambini. Vediamole insieme.

La gestione dello stress negli adulti

È normale sentirsi tristi, stressati, confusi, spaventati o arrabbiati durante una crisi. Parlare con persone di cui ti fidi può essere d'aiuto. Contatta i tuoi amici e familiari.

Non usare il fumo, l'alcol o altre droghe per affrontare le tue emozioni. Se ti senti sopraffatto, parla con un operatore sanitario o un consulente. Prepara un piano, per dove andare e come cercare aiuto per esigenze di salute fisica e mentale, se necessario.

Limita la preoccupazione e l'agitazione riducendo il tempo che tu e la tua famiglia trascorrete a guardare o ascoltare la copertura mediatica che percepisci come sconvolgente.

Se devi stare a casa, mantieni uno stile di vita sano - compresa una dieta adeguata, sonno, esercizio fisico e contatti sociali con i tuoi cari a casa e via e-mail e telefono con altri familiari e amici.

Stai ai fatti. Raccogli informazioni che consentano di determinare con precisione il rischio in modo da poter adottare precauzioni ragionevoli. Trova una fonte credibile di cui ti puoi fidare, come il sito web dell'OMS o un'agenzia di sanità pubblica locale o statale.

Attingi alle abilità che hai usato in passato che ti hanno aiutato a gestire le avversità della vita in precedenza e utilizza quelle abilità per aiutarti a gestire le emozioni durante il momento difficile di questa epidemia.

La gestione dello stress nei bambini

gestione stress bambini coronavirus omsI bambini possono rispondere allo stress in modi diversi come essere più appiccicosi, ansiosi, isolati, arrabbiati o agitati, bagnare il letto ecc. Rispondi alle reazioni dei tuoi bambini supportandoli, ascolta le loro preoccupazioni e dai loro amore e maggiore attenzione.

I bambini hanno bisogno dell'amore e dell'attenzione degli adulti nei momenti difficili. Date loro più tempo e attenzione. Ricordatevi di ascoltare i vostri figli, parlate gentilmente e rassicurateli. Se possibile, dai l'opportunità al bambino di giocare e rilassarsi.

Cercate di tenere i bambini vicini ai genitori e alla famiglia ed evitate di separare i bambini e i loro assistenti quando possibile. Se si verifica la separazione (ad esempio il ricovero in ospedale) garantire un contatto regolare (ad esempio via telefono) e rassicurateli.

Segui routine regolari il più possibile o aiuta a crearne di nuove in un nuovo ambiente, tra cui la scuola / l'apprendimento, nonché il tempo per giocare e rilassarsi in sicurezza.

Fornire loro fatti su ciò che è accaduto, spiegare cosa sta succedendo e fornire loro informazioni chiare su come ridurre il rischio di essere infettati dalla malattia con parole che possano comprendere a seconda della loro età.

Ciò include anche dare informazioni in modo rassicurante su ciò che potrebbe accadere (es. ad un familiare e / o a un bambino che potrebbe iniziare a non sentirsi bene e potrebbe dover andare in ospedale per un po' di tempo in modo che i medici possano aiutarli a sentirsi meglio).

Leggi anche:

Coronavirus, i consigli della nonna: satira su youtube

Ok Allerta ma il Coronavirus non è la peste bubbonica

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964