• Home
  • CRONACA
  • Ryanair torna a volare in Europa dal 1° luglio

Ryanair torna a volare in Europa dal 1° luglio

  • Paola Fontana

aereo ryanairPer molti sarà un’ottima notizia. Ryanair ha annunciato che riprenderà a volare a partire dal 1° luglio, data in cui riaprirà il 40% dei propri voli. L'intenzione della compagnia è di operare almeno mille voli giornalieri, ripristinando così il 90% del proprio network.

In seguito alle restrizioni legate al Covid-19, da marzo ad oggi Rayanair ha mantenuto attivi solamente 30 voli di collegamento tra l’Irlanda, il Regno Unito e l’Europa; da mercoledì primo luglio ricomincerà a volare dalla maggior parte delle sue 80 basi in tutta Europa. La scelta è quella di mantenere ridotte le frequenze giornaliere e settimanali ma di ripristinare il servizio su un ampio numero di rotte.

Dopo quattro mesi, è tempo di tornare di nuovo a volare in Europa in modo da poter stare insieme con amici o familiari, consentire alle persone di riprendere i viaggi di lavoro e rilanciare il settore turistico’ ha dichiarato Eddie Wison, direttore generale di Ryanair. Certo, sempre che le restrizioni sui voli all'interno dell’Unione Europea vengano revocate e che vengano poste in essere efficaci misure sanitarie negli aeroporti. Ad oggi, infatti, in Italia non ci si può spostare dalla propria regione e, in generale, le restrizioni imposte dai governi europei rendono di fatto quasi impossibile muoversi. La data del primo luglio rimane dunque una data ipotetica.

Le regole per la partenza

Molte cose non saranno più come prima. E’ la stessa Ryanair a spiegarlo in un video. Innanzitutto è richiesto di effettuare il check-in esclusivamente online, di scaricare la carta d’imbarco sullo smartphone al fine di limitare i contatti e di ridurre il numero dei bagagli, preferibilmente a mano. C’è l’invito a utilizzare i chioschi automatici nel caso in cui un bagaglio debba essere imbarcato e di utilizzare, dove è possibile, il Fast Track così da limitare il tempo di attesa ai controlli di sicurezza. Prima di partire è consigliabile misurare la temperatura: in aeroporto verrà misurata nuovamente e qualora non si passi il controllo non si potrà partire. Ovviamente, è obbligatorio indossare sempre la mascherina sia in aeroporto che a bordo del volo.video spiegazione regole ryanair

Le regole a bordo

Anche l'equipaggio di cabina Ryanair indosserà le maschere per tutta la durata del volo. Saranno proibite le file per i servizi igienici e vi si potrà accedere solo su richiesta. Verrà effettuato il consueto servizio di bordo riguardante bevande e snack preconfezionati, ma tutte le transazioni dovranno avvenire con pagamenti elettronici. Ryanair fa inoltre sapere che tutti gli aerei sono dotati di filtri dell’aria Hepa (simili a quelli utilizzati nei reparti ospedalieri) e che tutte le superfici interne vengono disinfettate ogni notte con sostanze chimiche che sono efficaci per oltre 24 ore. Nessun accenno invece alle regole sul distanziamento che viene semplicemente ‘incoraggiato’ laddove è possibile.

Misure straordinarie

A tutti i passeggeri che voleranno nei mesi di luglio ed agosto sarà richiesto di compilare, al momento del check-in, un modulo come ulteriore misura per la salute pubblica. Tale modulo conterrà le informazioni dettagliate relative alla durata del viaggio e l’indirizzo di permanenza una volta giunti a destinazione: queste informazioni saranno fornite ai governi dell’Unione Europea come strumento di monitoraggio in conformità alle disposizioni locali.

Paola Fontana

Fase 2 del trasporto Lombardo: non siamo sul binario giusto

Coronavirus: graduale riapertura dei mercati scoperti di Milano

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964