fbpx
  • NEWS
  • Suggerimenti dalla Populorum Progressio di papa Paolo VI

Suggerimenti dalla Populorum Progressio di papa Paolo VI

Stavo rileggendo, per ragioni di "lavoro" alcuni passi dell'enciclica di papa Paolo VI Populorum Progressio del 1967, e poiché ritengo alcuni punti molto attuali, li porto a conoscenza di tutti. Mi permetto anche un mio piccolo personale commento che metto tra parentesi.

papa paoloviEcco i punti:

1 – La collaborazione di tutti gli uomini è necessaria per creare una buona situazione economica, sociale, culturale e spirituale. ( il richiamo è quanto mai opportuno, sottolineando il " di tutti gli uomini", cosa che mi pare assai lontano dall'avverarsi).

2 – Lo sviluppo non può venire considerato solo come espansione economica, ma deve comprendere tutto l'uomo. ( 53 anni passati ma serviti a poco, anzi, la questione economico-finanziaria la fa sempre più da padrone, e tutto è sottomesso a questo, e purtroppo ne vediamo i risultati nefasti, pensiamo solo al problema sanità).

3 – La solidarietà costituisce un obbligo che impegna tutti. Gli aiuti alle nazioni in via di sviluppo non possono essere strumento di pressione o di potenza. (la solidarietà? Esiste solo maggiormente tra poveri. Le multinazionali , l'alta finanza e la malavita organizzata, pensano solo a come ricavare più denaro sfruttando dove è possibile).

4 – Bisogna combattere il materialismo, poiché esso minaccia di coinvolgere ricchi e poveri. (qui il discorso si amplia, e una parentesi non è sufficiente a contenerlo).

5 – omesso

6 – Bisogna passare da condizioni di miseria materiale, egoismo, violenza, abuso e sfruttamento, eccetera, a condizioni di un minimo d'esistenza per tutti, superamento di condizioni sociali ingiuste, collaborazione nella pace e nell'amore. (siamo ancora lontani).

7 – I beni della terra vanno distribuiti con equità. (anche qui siamo ancora lontani dal realizzare questo atto di giustizia).

8/9 – La proprietà, anche quella privata, non può mai essere usata contro il bene comune. In alcuni casi procedere ad una espropriazione è doveroso. (una proposta non di facile realizzazione; basta pensare a quanti e quali drammi ci stanno nelle divisioni ereditarie e/o nei divorzi).

10 – I cittadini possono venir impediti di portare all'estero il loro patrimonio, quando ciò serve solo al loro privato interesse. (aspetta e spera, avviene proprio il contrario).

11 – Il profitto non deve costituire il motore più profondo del progresso economico; la concorrenza non deve essere la legge suprema dell'economia, né la proprietà dei beni di produzione è un diritto assoluto. (invece il profitto è divenuto il principale motore, e questo, per chi non vuole chiudere gli occhi, è una delle cause delle disgrazie dell'umanità).

12 – Il lavoro non deve avere come sua finalità unica il denaro, il potere, il divertimento e l'egoismo. ( basta guardare le condizioni dei lavoratori per rendersene conto e vedere come stanno realmente le cose).

13 – Gli aumenti della produzione risultano giustificati solo quando servono all'uomo. ( oggi regna il consumismo, una condizione che schiavizza).

14/15 – omessi

16 – Parte delle spese militari delle nazioni dovrebbero venire stornate per costituire un fondo internazionale contro la miseria. ( qui l'umanità è rimasta all'età della pietra... più sono armato più sono temuto, quindi...).

17 – Bisogna evitare il pericolo che le nazioni in via di sviluppo si trovino oberate di debiti; d'altro canto esse dovranno garantire un impiego efficace e ordinato dei fondi ricevuti. ( è un problema attuale, a volte se ne parla, ma poi tutto finisce a tarallucci e vino).

18 – Il libero mercato non può venire abolito. Tuttavia deve muoversi all'interno di confini che lo rendano giusto, umano e sociale. ( un obiettivo da raggiungere che ci farebbe star tutti meglio).

 

Qui mi fermo. Mi pare che queste affermazioni dell'enciclica non siano affatto da sottovalutare, ma quanto mai opportuno realizzare.

Potrebbe interessarti leggere anche:

Anni del pontificato di Papa Pio IV

Ordine Equestre Pontificio di San Silvestro Papa

Onorificenze pontificie 

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964