• NEWS
  • Un nuovo vaccino contro la malaria: una nuova speranza di vita per milioni di bambini

Un nuovo vaccino contro la malaria: una nuova speranza di vita per milioni di bambini

Ottobre 2021 sarà un mese storico per la salute di tutto il mondo, grazie all’approvazione di un nuovo vaccino contro la malaria.

Una nuova arma per il mondo intero che andrà a combattere la malattia infettiva più vecchia e conosciuta al mondo, grazie alla quale milioni di bambini saranno salvaguardati da una malattia che prima d’ora non lasciava facilmente scampo.zanzara 4406812 960 720 pix

Immaginare che prima un bambino un giorno potesse essere sano e pieno di potenzialità e poi dopo la puntura di una zanzara infetta, mentre giocava  con gli amici o dormiva in un letto, potesse essere morto in un paio di settimane, oggi grazie a questo grande risultato scientifico  questo non accadrà più.

La malaria uccide più di mezzo milione di persone ogni anno  e la zona dove le persone si ammalano di più sono  soprattutto i paesi  dell' Africa Subsariana.

Questo nuovo vaccino, avrà la capacità di poter stimolare il sistema immunitario, il quale andrà in seguito a produrre quegli anticorpi che contrasteranno l’agente patogeno Plasmodium falciparum, il quinto più latente e pericoloso agente infettivo, diffuso in gran parte dell’ Africa Subsariana,  principale causadella patologia.

Anche se nei paesi europei questo patogeno non esiste, molti sono le persone che si ammalano a causa dei viaggi che compiono nei paesi dove questa malattia è molto diffusa e anche molto contagiosa.

Il nome dato al vaccino sarà Mosquirix e sarà il primo vaccino studiato e sviluppato contro una malattia causata da un parassitario.

I parassiti sono molto più complessi dei virus e dei batteri e la ricerca scientifica ha svolto un grade lavoro e fatto passi da gigante scoprendo questo nuovo vaccino.

Questo parassitario è trasmetto a causa della puntura di una zanzara appartenente alla famiglia delle Culcidae, tipiche delle zione molto umide, cosi insidiose da colpire la stessa persona più di una volta.

Molte persone avendo appena visto il mondo sviluppare vaccini Covid in tempo record, si sono chiesti: come mai per sviluppare un vaccino per la malaria c’è stato tanto tempo?

La malaria è causata da un parassita molto più insidioso e sofisticato del virus che causa il Covid ed è riuscito per molti anni a  raggirare il nostro sistema immunitario, uno dei motivi per il quale  bisogna prendere la malaria molte più volte prima di iniziare a ottenere una protezione anche limitata.

Una volta punti dall’insetto, il patogeno manifesta un ciclo di vita complicato all'interno del nostro corpo trasformandosi in forme diverse mentre infetta le cellule del fegato e i globuli rossi.

Sviluppare un vaccino contro la malaria è come inchiodare questo patogeno colpendo la forma sporozoita del parassita stesso determinando  la sua efficacia del 40%. aprendo una nuova strada per lo sviluppo di vaccini ancora più potenti.

E’ un vaccino che ci ha fatto aspettare tanto tempo però adesso non possiamo assolutamente aspettare per agire vaccinando tutti e  prevenire questa brutta malattia, ricordando che la salute è un diritto e che non va negata a nessuno.

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964