• Home
  • NEWS
  • Una eccellenza italiana, la Meccanica Lombarda

Una eccellenza italiana, la Meccanica Lombarda

frecce tricolori pixIl Made in Italy non è solo moda e buona cucina, ma anche i tanti marchi del settore meccanico che hanno portato l'Italia a livello internazionale. Automobili, moto, biciclette, treni, aerei, elicotteri, ne sono la testimonianza, e la Lombardia ha un ruolo determinante, pensiamo ad aziende come la Bianchi, la Guzzi, la Caproni, la Breda, la Brown Boveri, tanto per citarne alcune, che hanno fatto scuola nel design ed efficienza.

Proviamo a entrare nel merito e iniziamo con le due ruote. La storia motociclistica italiana, ricca di successi sportivi e commerciali sarebbe la stessa senza la produzione lombarda? Pensiamo alla Gilera, fondata a Milano nel 1909 in Corso XXII Marzo, da Giuseppe Gellera; la Moto Guzzi, fondata nel 1921 con sede a Mandello del Lario, dove vi è anche un interessante museo, da Carlo Guzzi e Giorgio Parodi; la Magni che costruisce motociclette special in quel di Samarate, Varese, fondata da Arturo Magni nel 1947; la Cagiva che nasce a Varese nel 1950 grazie a Giovanni Castiglioni; la Fantic Motor fondata nel 1968 a Barzago in provincia di Lecco da Mario Agrati e H. K. Hesselink. Non possiamo non citare la milanese Innocenti con la famosa Lambretta con il museo dello scooter a Rodano nel territorio della Martesana a sei km da Milano.

Per le biciclette ricordo la Bianchi, la cui storia è iniziata a Milano nel 1885 con Edoardo Bianchi, e che la vede rivale sportiva di un altro marchio milanese, la Legnano, con il dualismo Bartali-Coppi. Così come la Colnago, fondata da Ernesto Colnago nel 1954 a Cambiago.

Per le quattro ruote mi limito a ricordare l'Alfa Romeo, fondata il 24 giugno 1910 a Milano da Nicola Romeo, come A.L.F.A. Acronimo di "Anonima Lombarda Fabbrica Automobili", divenendo nel 1918 Alfa Romeo.

Un altro comparto che ha fatto la storia lombarda è quello ferroviario. Una di queste aziende è la TIBB ovvero, la Tecnomasio Italiano Brown Boveri, fondata nel lontano 1871 per la costruzione di tram e treni. Non è poi possibile non citare la Società Italiana Ernesto Breda per Costruzioni Meccaniche con sede a Sesto San Giovanni che produceva locomotive e materiale ferroviario, ricordo il velocissimo "Elettrotreno", un vanto delle nostre ferrovie italiche. Il reparto ferroviario non comprende solo il trasporto passeggeri, ma anche l'importante settore delle locomotive da manovra, di veicoli speciali per il trasporto materiale, e questo porta all'azienda di Antonio Badoni a Lecco, operativa dal 1900.

L'ultimo aspetto che voglio considerare è quello attinente al settore aerospaziale. Il Distretto Aerospaziale Lombardo annovera oltre 200 imprese con più di 15mila addetti, vantando competenze e tecnologie di tutto rispetto nel comparto elicotteristico, aereonautico e spaziale. Questa affascinante storia è iniziata nel 1910 quando, a Somma Lombardo, la Caproni produsse il primo aereo italiano. (ricordo che oggi vi si trova il Parco e Museo Volandia). Altra azienda blasonata è la Aermacchi, fondata a Varese nel 1913 e nota soprattutto per essere la fornitrice del loro Aermacchi MB-339PAN alle italiche Frecce Tricolori. Un altra gloria del passato è la SIAI-Marchetti di Sesto Calende.

Queste, e altre eccellenze lombarde, hanno permesso alla Lombardia di divenire "locomotiva trainante" e di far conoscere nel mondo le capacità italiane nel lavoro, facciamo in modo che nulla vada perduto e che l'imprenditorialità e la genialità italiana possa continuare con le nuove generazioni.

Potrebbe interessarti anche:

Museo Storico Alfa Romeo

 

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964