• Storia
  • Pio Albergo Trivulzio: le radici di Mani Pulite

Pio Albergo Trivulzio: le radici di Mani Pulite

pio albergo trivulzio milanoDal nome nobile, il Pio Albergo Trivulzio ha lasciato un segno nella storia dell’Italia degli anni Novanta, quando l’arresto di Mario Chiesa diede inizio a Tangentopoli e alla fine della Prima Repubblica.

Le origini del Pio Albergo Trivulzio risalgono alla fine del Settecento, quando il nobile milanese Antonio Tolomeo Trivulzio lasciò nel suo testamento tutte le sue sostanze per la fondazione di un ospizio destinato alla protezione dei milanesi anziani e dei più poveri.

Il progetto era nato quando il Trivulzio, uomo molto colto e legato al nascente Illuminismo, aveva collaborato a Vienna con l’imperatore Giuseppe per la fondazione di una serie di ostelli per i più poveri nelle provincie dell’impero. Nel 1771 l’Albergo aprì la sua prima sede presso il palazzo dei Trivulzio in via della Signora, non molto distante dal Verziere e di fronte al palazzo Sormani, che era stata riadattata dal padre barnabita Ermenegildo Pini, architetto presso la corte di Vienna.

Le lunghe e dettagliate disposizioni del principe, che consentivano l’accesso solo ai poveri e ai malati, erano seguite scrupolosamente, al punto che molti degli anziani che vi erano ospitati rimanevano nell’ospizio per dare assistenza a chi era stato molto più sfortunato di loro.

Solo il giovedì era permesso ai ricoverati di incontrare le loro famiglie, oltre che nella fine settimana e durante le festività, mentre i degenti si dovevano occupare di pulire le loro camere e gli inservienti si dedicavano alle pulizie delle camerate e dei letti.

pio albergo trivulzio milano2Dopo aver accolto fino alla fine dell’Ottocento un gran numero di degenti, nel 1910 l’Albergo si trasferì nella sede attuale presso il quartiere di Baggina, che si trovava sulla strada per Baggio, a ovest di Milano.

Il 17 febbraio del 1992 Mario Chiesa, allora direttore dell’Albergo, stava per pagare una bustarella di 7.000.000 lire a Luca Magni, imprenditore di un’azienda di pulizie, allo scopo di vincere un concorso, ma venne arrestato dagli uomini di Antonio Di Pietro, giovane magistrato che era stato avvisato da Magni dell’imminente transazione.

Da lì iniziò l’era di Mani Pulite, che non ebbe effetti sulla fama del Pio Albergo Trivulzio, ancora oggi impegnato nell’aiuto ai più poveri, anche se nel 2011 è stato al centro di uno scandalo legato agli appartamenti di lusso per i più ricchi concessi a prezzi bassissimi.

Inoltre, nel 2012 il complesso è stato coinvolto nello Scandalo Parentopoli, che ha visto gran parte del patrimonio immobiliare dell’ente venduto con l’inganno ai membri della fondazione San Raffaele, curatori degli affari dell’omonimo ospedale, con lo scopo di favorire l’arrivo di nuovi membri nella fondazione dell’ospizio milanese.  

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964