• Home
  • TRASPORTI
  • Piccole strategie di sopravvivenza per i viaggiatori che volano da Malpensa

Piccole strategie di sopravvivenza per i viaggiatori che volano da Malpensa

viaggiare aereo pixabayÈ stata una rivoluzione annunciata quella che, a causa della temporanea chiusura dell’aeroporto di Linate, ha convogliato l’intenso traffico aereo del capoluogo lombardo sui due aeroscali di Milano Malpensa e di Bergamo Orio al Serio.

L’aeroporto “cittadino”, situato a una manciata di minuti dal centro milanese, ha chiuso lo scorso 27 luglio e rimarrà inagibile fino al 27 ottobre, data per la quale è prevista la fine dei lavori di ammodernamento del terminal: anche se in realtà la ristrutturazione nel suo complesso sarà ben più corposa e lunga, e si protrarrà per due anni.

Soprattutto chi viaggia per lavoro e deve destreggiarsi con tempi di prenotazione e di spostamento spesso risicati dovrà dunque pianificare con la massima attenzione eventuali trasferte da Malpensa, se sono previste nelle prossime settimane. In questo momento, infatti, l’hub è costretto a una fase di superlavoro, e sta accogliendo un numero di passeggeri superiore rispetto al solito; e, nonostante siano stati implementati diversi servizi per fare fronte a questa situazione, le ripercussioni non mancano, soprattutto sul fronte ritardi dei voli e mancato carico dei bagagli.

Per ridurre ai minimi termini eventuali disagi, (perlomeno quelli su cui si può intervenire), la parola d’ordine è organizzazione. Monitorare gli orari di decollo e gli eventuali ritardi è ormai semplice grazie alla massiccia diffusione di app che offrono questa opportunità. Quanto al bagaglio, ritardi e smarrimenti sono arginabili unicamente scegliendo di portare con sé unicamente quello a mano. I viaggiatori business, che spesso hanno la necessità di presentarsi a meeting e congressi vestendo un abbigliamento formale, faranno meglio a optare per un trolley rigido in cui sistemare con cura pochi strategici capi, facilmente combinabili fra di loro, in modo che si sgualciscano il meno possibile. Attenzione a eventuali borse o cartellette porta PC suppletive: sappiamo bene che non tutte le compagnie accettano che si voli con più di un collo al seguito, e che in alcuni casi bisogna prevedere all’interno del bagaglio a mano anche lo spazio sufficiente per sistemarvi, prima di arrivare ai gate di partenza, borse e tracolle. La soluzione migliore è sempre quella di informarsi preventivamente e accuratamente sul sito della compagnia aerea di riferimento, così da evitare spiacevoli sorprese al momento della partenza.

Un particolare da non trascurare mai in fase di organizzazione del viaggio è infine quello del parcheggio. Chi viaggia per affari, e magari deve staccare in tutta fretta dall’ufficio per raggiungere l’aeroporto, difficilmente può contare su tempi di spostamento comodi che gli permettano di raggiungere l’aeroscalo di Milano Malpensa in pullman o in treno, muovendosi dalle stazioni di Milano Centrale, Milano Garibaldi o di Milano Cadorna, da cui partono con regolarità e frequenza i pur comodissimi Malpensa Express. L’uso dell’auto diventa dunque indispensabile, ma in questo caso è di rigore puntare a colpo sicuro su un parcheggio comodo ed economico. Fortunatamente esiste una soluzione “smart” e vantaggiosa per parcheggiare a Milano Malpensa: si tratta di MyParking, un sito aggregatore che riunisce le strutture private più qualificate, e che consente in pochi click di trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze. Prenotando e pagando online il proprio parcheggio tramite questa piattaforma si riescono a spuntare tariffe davvero competitive, e i vantaggi aumentano se ci si registra al sito. Su MyParking è infatti presente un’area riservata per gli utenti registrati, che possono godere di ulteriori sconti, servizi e offerte esclusive. Questa sezione del sito è oggi un vero e proprio gestionale personalizzato, sul quale è possibile, in ogni momento, modificare, cancellare e stampare le prenotazioni, oltre a consultare quelle già fruite. Non solo: nell’area riservata è possibile creare la propria “playlist” personale di parcheggi, salvando le ricerche più recenti e creando un elenco di parcheggi preferiti, da consultare per effettuare una prenotazione ancor più rapida quando necessario. La ricerca è ulteriormente facilitata dalla opportunità di filtrarla, selezionando le diverse strutture in base alla tipologia, al prezzo e ai servizi che risultano più in linea con le proprie necessità.

Fra questi può risultare particolarmente interessante, soprattutto per i viaggiatori business, quello di car valeting, in quanto consente di ottimizzare i tempi di spostamento in aeroporto. Questo servizio permette infatti a chi arriva in aeroporto di lasciare l’auto al terminal e di affidarla a un membro dello staff, che provvede a guidarla verso il parcheggio; e - se necessario - di ritrovarla di fronte al terminal degli arrivi una volta ritornati prendendo un secondo appuntamento in un luogo convenuto con il proprio “car valet” di riferimento.

Leggi anche:

Trasporti a Milano: come muoversi

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI