• Home
  • NEWS
  • 13 agosto: la giornata internazionale dei mancini

13 agosto: la giornata internazionale dei mancini

mancino pixColleghi mancini, il 13 agosto è la giornata internazionale dei mancini che, da mancino, non mancherò di festeggiare. (notare il giorno 13 alla faccia dei superstiziosi). Qualcuno dirà: che bisogno c'è di festeggiare una tale ricorrenza e, ha poi senso?

Ritengo di si, infatti, nella storia i mancini sono sempre stati sottovalutati e/o disprezzati; io sono uno di quelli a cui a scuola hanno legato la sinistra dietro la schiena affinché imparassi a scrivere con la destra, "la mano giusta", così allora insegnavano, è quello che si definisce il "mancinismo contrastato". (Per essere sinceri il mio modo di scrivere era, ed è ancora adesso quando lo voglio, scrivere con la sinistra in maniera speculare, mi viene spontaneo, per cui capisco anche l'allora insegnante).

Diciamo che questo mi ha fatto divenire ambidestro, in fondo un buon vantaggio. Il mancinismo era considerato una devianza, addirittura associato alla demenza, senza dimenticare che era la "mano del diavolo". Solo a partire dagli anni '70 il mancinismo è stato rivalutato e considerato positivamente, tanto che gli si associa una maggior creatività e abilità nelle discipline scientifiche.

Mancini: la storia

Proviamo allora a conoscere più da vicino la storia di noi mancini. Il termine viene dal latino "mancus", sinonimo di sinistro, storpio, sfavorevole, funesto; c'è di che stare allegri! Il mancinismo è la tendenza innata, ossia genetica, ad usare, in parte o del tutto, il lato sinistro del corpo per compiere movimenti e gesti. Già nella preistoria il mancinismo era presente, indipendentemente dalle culture, e lo si osserva in ogni angolo del pianeta. È comunque accertato che l'ereditarietà è un fattore determinante nel mancinismo.

Anche gli oggetti sono a svantaggio dei mancini, infatti, sono forgiati per chi usa la mano destra, lasciando ai mancini l'arte di arrangiarsi, anche se recentemente entrando in un bar per un caffè, mi sono visto porgere una tazzina con un manico su ambo i lati; che sia in atto un cambiamento? Magari prendendo l'esempio nella terza stagione de I Simpson che volevano aprire un negozio per mancini con il nome di "Sinistrorium". I mancini hanno l'emisfero destro dominante, ossia quello definito visivo e olistico, quindi che attiene alla creatività, ad una visione più spaziale e alle emozioni.

Non mancano luoghi comuni e proverbi che hanno di mira i mancini, eccone alcuni:

  • Alzarsi con il piede sbagliato. Ossia mettendo a terra prima il piede sinistro, indice di giornata no.
  • Giocare un tiro mancino. Fare a qualcuno uno scherzo di pessimo gusto o non proprio onesto.
  • La fede viene portata sulla mano sinistra perché si credeva che potesse neutralizzare gli effetti negativi.
  • Il giorno favorevole ai mancini si diceva, nella mitologia scandinava, essere il martedì.
  • I mancini sono degli ottimi oratori; gli esempi non mancano.
  • In alcune tribù dell'Africa alle donne è vietato preparare il cibo usando la mano sinistra, perché potrebbe contagiare negativamente il cibo.
  • I mancini hanno un'ottima memoria e riflessi più veloci.
  • I mancini si spaventerebbero più facilmente.

E per terminare ecco alcuni mancini famosi:

Leonardo Da Vinci - Neil Armstrong – Napoleone - Valentino Rossi - John McEnroe – Charlie Chaplin – Vincent Van Gogh – Mark Zuckerberg – e moltissimi altri che lascio a chi ha voglia di andarli a cercare.

A questo punto non mi resta che augurare a tutti i mancini: buona sinistra ricorrenza.

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964