• NEWS
  • Tergicristalli usurati: quando cambiarli e perchè

Tergicristalli usurati: quando cambiarli e perchè

auto pixQuante volte siamo arrivati fino al momento di sentire un fastidiosissimo stridio dopo aver azionato i tergicristalli per poi dimenticarcene appena terminato il loro funzionamento per giungere infine a peggiorare la situazione?

Oggi vi vogliamo spiegare il funzionamento del sistema dei tergicristalli per capire meglio quando è arrivato il momento di cambiare questa parte dell'auto che come altre è soggetta ad usura. Il sistema dei tergicristalli è estremamente importante per mantenere la corretta visibilità del parabrezza e poter guidare in sicurezza anche in caso di maltempo.

E' bene sapere come funziona l'attuale sistema del tergicristallo elettrico che ha diverse velocità da utilizzare a seconda delle condizioni meteo. Un piccolo motorino è alla base di questo movimento che a seconda del comando impostato regola la sua andatura per una pulizia ottimale dei vetri dell'auto, sia quello anteriore che posteriore.

sistema tergicristallo

Foto presa da www.autoparti.it

Quando cambiare le spazzole del sistema tergicristallo

Sicuramente la risposta non è così immediata poiché molto dipende dal tempo del loro utilizzo. Se i modelli di tergicristallo più tecnologici hanno una spia o un sensore collegato alla centralina dell'auto che indica il loro stato di usura e che facilita questo compito, per quelle tradizionali in media, per chi vive in Lombardia, si consiglia di sostituirle 1 volta ogni 12/14 mesi circa evitando proprio di arrivare a sentire quel rumore di unghie sui vetri che può lasciare anche segni evidenti sul parabrezza. Un consiglio per prolungare la loro vita di qualche mese è senz'altro quello di evitare di tenere l'auto parcheggiata per giorni interi alle intemperie e di tanto in tanto procedere ad una bella pulizia delle spazzole con uno sgrassatore.

Come sostituire i tergicristalli usurati

Per chi vuole risparmiare il consiglio è quello di non correre immediatamente in un'autofficina ma acquistare il corretto modello di spazzole (eh si... guardate bene il modello che vi serve dal libretto dell'autovettura per evitare incauti acquisti) ed armatevi di pazienza ed attenzione per montarle poi voi stessi. E' necessario porre le dovute attenzioni in fase di montaggio non utilizzando troppa forza per evitare sin dall'installazione, infatti, a non forzare sul telaio della spazzola per evitare di piegarlo e, ancora prima, si deve pulire perfettamente il parabrezza, per evitare che la presenza di polvere righi la gomma appena montata.

La marca da preferire? Scegliete spazzole possibilmente europee, costruite con materiali di buona qualità. Per chi non vuole sporcarsi le mani invece il consiglio è quello di affidarsi al proprio meccanico di fiducia che costerà sicuramente qualcosina di più ma per i più pigri può essere la salvezza.

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964