• NEWS
  • Un grande progetto da Roma a Milano: l'Accademia di giornalismo per l'inclusione

Un grande progetto da Roma a Milano: l'Accademia di giornalismo per l'inclusione


papa carezza down"Questa foto ci parla. E ci racconta la sensibilità di un universo delicato: il mondo dei disabili,  giovani meno fortunati che hanno difficoltà nell’accesso al lavoro. A loro va non soltanto la nostra solidarietà: ci impegniamo a recuperare questo prezioso capitale umano e sociale con un progetto che investirà tutta l’Italia”.

Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Maritato che spiega: “Sta partendo a Roma e Milano l’Accademia di giornalismo, un piano ambizioso che vedrà la luce grazie all’impegno di AssoTutela e la determinazione con cui la nostra associazione segue da tempo coloro che da soli non ce la farebbero mai. Affiancati da Consap sindacato di Polizia e dall’Oasi Park spazio giochi sulla via Tuscolana, stiamo promuovendo i corsi per i giovani disabili e per gli invalidi del lavoro presso la sede dei quotidiani ‘Vento Nuovo’ a Roma e ‘MilanoFree.it’ nel capoluogo meneghino, che vedono tra i docenti i giornalisti più qualificati, con il patrocinio delle istituzioni locali.

I partecipanti saranno individuati previo colloquio con la psicoterapeuta e giornalista Barbara Fabbroni, per una valutazione a tutto campo sul percorso da intraprendere.

Ė la nostra risposta – insiste il presidente Maritato – all’impotenza di amministrazioni che vedono nell’assistenza ai più svantaggiati soltanto un compito caritatevole, senza coltivare le minime ambizioni di tali persone. Queste persone rappresentano per noi un'opportunità di crescita, noi stessi abbiamo tanto da imparare da loro. Non si può sempre prospettare un futuro nero per giovani che serbano in sé un intrinseco valore e la volontà di andare avanti. Dobbiamo porre un argine alla colpevole dispersione di un capitale umano di grande valore”.   

Di più su Barbara Fabbroni:

Laureata in Psicologia presso l’Università degli Studi di Firenze con una tesi sull’anoressia e la bulimia che diventa anche un libro, si specializza in Terapia Breve Strategica e Analisi Transazionale Clinica.

Volto noto in programmi Rai e La7, svolge la sua attività di psicologa e psicoterapeuta ad Arezzo.
Da anni collabora con riviste settimanali - dove segue delle rubriche o interviste esclusive - come Novella2000, Visto, Astra, Ora, Voi, Confidenze, LeiStyle ed altri.
Alla sua attività clinica intreccia da tempo quella di scrittrice, pubblicando, oltre a nume- rosi saggi e articoli scientifici – tra i quali Solitudine. Il bambino smarrito, con cui vince nel 2013 il premio Cesare Pavese per la saggistica – i romanzi L’amore, forse (2015), Coach in love (2016), Sesso e seduzione (2017) e Love in the city (2018).

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964