• NEWS
  • La cantante Numa racconta i segreti della sua musica tra “pensiero positivo” e pop!

La cantante Numa racconta i segreti della sua musica tra “pensiero positivo” e pop!

Nelle scenario italiana spicca NUMA definita la cantante del SELF EMPOWERMENT, artista poliedrica ed eclettica impegnata in attività umanitarie ed animaliste. Cantante, autrice, produttrice e direttrice artistica, ha pubblicato svariati singoli musicali (in italiano, spagnolo ed inglese) e, in unione al messaggio del “pensiero positivo”, promuove la sua musica in tutto il mondo.  
numa foto 1

Numerose le sue collaborazioni in produzioni musicali italiane ed internazionali per artisti del calibro di Adriano Celentano, Renato Zero, Pino Daniele,George Michael, Trevor Horn, Geoff Westley, Alan Clark (tastierista dei Dire Straits), Julian Hinton (produttore arrangiatore compositore britannico per Trevor Horn, Robbie Williams, Seal) Mickey Feat (che ha suonato per Tina Turner e David Gilmour).

Nel 2020 ha curato la produzione del nuovo disco di Manuel Aspidi (che ha partecipato a talent show come “Amici” e “The Voice”) e del singolo “This Christmas”. È direttrice artistica del singolo “Amore controvento” dei Cosatinta ed è regista del videoclip dello stesso brano. Nel 2020 è produttrice esecutiva del terzo volume del nuovo album di Renato Zero “ZeroSettanta”, già disco d’oro, e co-autrice insieme a Phil Palmer del singolo “L’angelo ferito”. NUMA è Life Coach ed insegnante internazionale certificata del metodo “Louise Hay - Heal Your Life” (guarisci la tua vita) di tecniche energetiche di guarigione, che applica anche alla sua musica.

Ha ricevuto la nomina ad Ambasciatrice del Giubileo sociale per la Pace e per l’Educazione dall'Istituto Pegaso (ONU) e con il patrocinio di Unicef, Numa ha realizzato il progetto “PROMISED LAND”. Scritta e prodotta da Phil Palmer con Paul Bliss, “La Terra promessa” è una canzone ed un progetto interamente dedicati al sostegno delle persone che fuggono dalla povertà e dalla guerra, per coloro che cercano di vivere in pace e praticare la propria religione senza paura; alla dignità di esistere. 

È stata realizzata anche una versione italiana, dal titolo “Noi Siamo Amore” il cui testo è stato scritto da Vincenzo Incenzo, ispirato da un’idea di Renato Zero, dedicato ai bambini di tutto il mondo. Questo importante progetto internazionale di NUMA e Phil Palmer “Promised Land" diventa un grande veicolo per la pace e l'amore, anche per il sostegno dell'Unicef, che ha concesso per il video del brano le sue immagini ufficiali relative alle attività umanitarie svolte in loco, ed ha prodotto un disco intitolato “NOI SIAMO AMORE - NOI SIAMO UNICEF

NUMA sei la cantante Pop del self empowerment.  Cosa significa?

Io nasco come promotrice del pensiero positivo   e della consapevolezza che ti far star bene e ti fa conoscere tutte le sue possibilità e di fa sentire padrone della tua vita nella dimensione di quello che tu desideri.

Lo studio dì tecniche energetiche  mi insegna tutto questo da tantissimi anni e in più pratico il buddismo da 25 anni e questo per me è un percorso di grande consapevolezza e di approfondimento del valore della vita.

Nel mio lavoro cerco di raggiungere una missione mettendo personalità, preparazione e capacità comunicativa assieme ai valori: la musica  pop mi  dà una grandissima possibilità di arrivare nella vita quotidiana delle persone, in una dimensione.

Il tuo ultimo singolo 6TU è una canzone solare che sembra nato da un momento felice, invece  è  stata scritta in un momento difficile, ci puoi spiegare?

Per guarire avevo bisogno di attingere alla forza e al sorriso della vita, ma non solo: ho tratto forza dalla mia forza interiore per uscire da questa situazione di dolore.

Io ho bisogno di attivare la guarigione dentro di me, invece se tu sprofondi nel dolore, lo urli, cosi lo rafforzi e lo consolidi.  Può sembrare che tu ti stai sfogando, invece è  l’errore che fanno tantissime persone che pensano di liberarsi, invece rafforzano il proprio dolore.

In una precedente intervista hai raccontato che parli con le foto di quando eri bambina, raccontaci.

Qualsiasi percorso di consapevolezza autentica, ci ricorda di ascoltare la propria voce interiore e  sicuramente quella più autentica è legata al bambino.

Perché il bambino interiore non è la voce capricciosa e superficiale, ma  tua la voce più , più profonda e sicuramente la più vera. Tutti noi abbiamo un bambino interiore e molto spesso è soffocato e in alcuni casi lo abbiamo messo da parte e forse dimenticato completamente.

Spesso i nostri conflitti nascono perché non ascoltiamo la nostra voce interiore. Per fare questo mi circondo di alcune fotografie da piccola e ci parlo e le ascolto: voglio risentire la mia voce più autentica,  l'originale perché lei mi ricorda la voglia di farcela sempre.

La collaborazione con tuo marito, storico chitarrista dei Dire Straits come sta influenzando la tua musica?

Io sono una persona che produce, che ha idee chiare e scegli i musicisti.

La sua intelligenza è quella di mettere la sua esperienza quando viene richiesta. Io mi sento libera.

Lui riconosce la mia capacità a 360 gradi.

Mi lascia esprimere e mi offre il suo il suo contributo nella misura in cui glielo chiedo.

Questo delinea la sua forma di grandiosità. E aggiungo bisogna essere molto grandi per esser capaci di accompagnare uno spirito vivo come il mio.

Sei una cantante a 360 gradi, scrivi e canti in tante lingue e balli.  Sembri la Lady Gaga  “Italiana”.  Come inizia il tuo percorso, sei anche strumentista?

Io nasco come ballerina e attrice, e suono anche la chitarra ma ovviamente non ai livelli di Phil.

numa foto 2

Come sarà il nuovo album?

È un album che conterrà tutti i pezzi che ho scritto fino ad ora, come se fossero dei capitoli di un libro, con video clip, storie, messaggi e versioni in spagnolo e in inglese: non semplici pezzi, ma singoli  molto intensi che metaforicamente comporranno un “libro”.

A questo album  voglio affiancare un dvd perché i mio videoclip, come hai detto tu nell'introduzione, sono molto spettacolari  e contengono  messaggi importanti.

I tuoi video sono ricchi di immagini, contenuti, territori   che rapiscono l’attenzione e diventa difficile seguire la musica. È l’impressione che ho avuto guardandoli.  È una sensazione sbagliata?

E’ un importante affermazione quella che mi stai facendo, in quanti i miei video sono dei piccoli film, quasi dei musical. Usiamo i droni, dispieghiamo molte forze. Per me il linguaggio visivo è molto importante.

Ci tengo molto a mandare metafore e magie per fare sognare le persone.

Io creo delle fiabe al confine della realtà. A volte mi sento una donna di un’altra era: se guardi il video Stronger, io interpreto un personaggio che non è di questa dimensione, una donna che ha un’aquila e va in alcuni siti  storici e archeologici  speciali.

A me piace fare ricordare alle persone che non esiste solo la terza dimensione e che c’è molto di più nell'invisibile che nel visibile.

Progetti futuri? Ti piacerebbe andare Sanremo per arrivare ad una platea popolare?

Io scrivo e  produco anche per altri artisti. Io ho sempre interviste, viaggi, concerti.  

Importante è l’incontro con il l pubblico che ha ovviamente voglia di conoscermi da vicino: questo mio aspetto creativo di promozione è molto prolifero.

Sanremo mi piace perché io sono una cantante italiana che ha sempre portato nei video clip l’Italia nel mondo con molto forza; quindi cantare sul palco di Sanremo, che viene visto in tutto il mondo. è una cosa che mi piacerebbe tantissimo.

Se un giorno dovesse arrivare un invito ci andrà con orgoglio e onore.

Come stai affrontando il covid musicalmente?

Siamo molto condizionati. E’ molto difficile e pericoloso lavorare nei live.  

Occorre molto prudenza in questo scenario.

Ho molto colleghi malati, purtroppo e sicuramente è un momento in cui dobbiamo essere equilibrati e molto saggi. Possiamo continuare a creare, comporre, scrivere e produrre.

Io non mi arrendo mai a dare la possibilità alle persone di incontrarmi in un modo o in un altro: per questo  lavoro molto on line. 

Guarda il nuovo video di su https://youtu.be/2zZBNejODas

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964