• EVENTI
  • La StraBassotti, una passeggiata con i bassotti di tutta Italia nel Parco di Monza domenica 5 giugno

La StraBassotti, una passeggiata con i bassotti di tutta Italia nel Parco di Monza domenica 5 giugno

Domenica 5 giugno 2022 torna La Strabassotti, terza edizione della marcia podistica non competitiva della Cuor Di Pelo Onlus: una passeggiata all’interno del Parco di Monza con bassotti provenienti da tutta Italia e non solo. L’evento patrocinato dal Comune di Monza avrà al taglio del nastro anche il sindaco di Concorezzo, comune di residenza dell’Associazione.

La Strabassotti nelle passate edizioni con più di mille partecipanti e la partecipazione di alcuni bassotti arrivati da molto lontano, ha sancito la sua internazionalità.

Le iscrizioni si apriranno domenica 5 giugno a partire dalle ore 8.30 presso lo stand dell’associazione Cuor di Pelo situato di fronte a Villa Mirabello, in via Mirabello - traversa di Viale Cavriga. Per partecipare, viene richiesta una piccola donazione con la quale per i primi mille ci sarà il pettorale, il papillon per il bassotto e la bandierina della pace; per tutti, tanti gadget offerti dalle aziende che saranno presenti alla manifestazione. Charity partner la prestigiosa rivista Quattro Zampe che omaggerà una copia della rivista a tutti i partecipanti.

strabassotti

Al taglio del nastro, alle ore 11.00, che darà il via alla passeggiata, anche quest'anno ci sarà una madrina d'eccezione: Maria Luisa Cocozza conduttrice de L’arca di Noè, in onda su Canale 5.

A scortare l’allegra “Banda Bassotti”, l’Associazione Costumi Medioevali e il Corpo Musicale di Villasanta per aprire la manifestazione sulle note dell’inno d’Italia e l’associazione ABC DOG TEAM A.S.D, centro di educazione, formazione e cultura cinofila che intratterrà i bassotti partecipanti con dei giochi di “ricerca olfattiva ludica”. Nel parco saranno presenti tante associazioni di settore a sottolineare come insieme si possa davvero fare rete all’insegna della cooperazione.

La Strabassotti darà la possibilità alla Cuor di Pelo Onlus, di raccogliere fondi per proseguire la sua importante attività che la vede in prima linea nel salvataggio dei bassotti, i tanti che vengono ceduti o abbandonati, prendendosene cura e trovando loro una nuova famiglia.

Abbiamo incontrato il presidente Sandro Nigro che ci ha raccontato l’Associazione e il mondo dei bassotti.

 

Come è nata la vostra associazione?

La nostra associazione nasce nel 2015 per gioco da un gruppo facebook che ho creato da quando è entrata in casa mia Molly  una  bassottina di tre mesi, che sul social aveva avuto un gran successo e tutti si erano  innamorati di lei. Allora ho deciso di creare un gruppo su facebook che si chiamava “Cuor di Pelo” per poter condividere le giornate con lei e non creare spam in altri gruppi.

Da quel momento il gruppo ha cominciato a prendere piede, a crescere e a riunire sempre di più  amanti della razza.

Nel tempo arrivavano richieste di aiuto per bassotti da volontarie sparse su tutto il territorio nazionale, che mi sono stati affidati e ho iniziato a salvarli. Contestualmente arrivavano forse di sostegno economico, per cui abbiamo deciso per correttezza di creare un’associazione “Cuor di Pelo Rescue Bassotti”  che negli anni è arrivata lontana,   superando le mie attese e  operando in tutta Italia ma anche all’estero (Gran Bretagna).

Oggi contiamo 400 soci.

Quali sono i vostri rifermenti per trovarvi?

Abbiamo una pagina facebook che si chiama “Associazione CUOR  DI PELO  Rescue  Bassotti” e un gruppo pubblico che si chiama “CUOR DI PELO - BASSOTTI”.

Come è nata questa idea di questa bella passeggiata?

E’ nata nel 2018 vedendo il seguito che aveva il gruppo e poi visto  che c’erano la StraMilano e la StraCanina, mi sono detto perché non tentare la StraBassotti? Ma non pensavo che dalla prima edizione suscitasse un interesse così vasto. Sono arrivati  circa 600 bassotti da tutta  l’Italia e  circa 700 iscrizioni. Mentre nell’anno successivo con la seconda edizione siamo arrivati  a 1000 iscritti.

E’ una passeggiata che abbiamo deciso di farla nel  Parco  di Monza, in un ambiente naturale per tutelare gli animali e soprattutto  si presta come cornice ideale da punto di vista della sicurezza.

Farlo in città sarebbe stato una follia tra il traffici e altri impedimenti.

Devo dire che ho avuto un grande riscontro mediatico.

Le amministrazioni comunali sono disponibili su questi eventi o avete incontrato delle difficoltà?

Sono abbastanza disponibili. Forse la prima volta erano un po’ scettiche su questo evento. Dopo aver visto il seguito che hanno avuto le passeggiate sono rimaste molto contente. Bisogna dire che c’è una trafila burocratica molto difficile da seguire, in quanto c’è un anno di preparazione prima di arrivare all’evento.

Voi organizzate eventi solo in Lombardia o vi attivate su tutto il territorio nazionale?

Noi organizziamo eventi in tutta Italia per incontrare tutti quelli ci seguono dalle altre regioni negli agriturismi dove organizziamo dei pranzi solidali al costo di 20 euro a partecipante.  Diamo pure dei pettorali e dei gadget, che vengono messi a disposizione gratuitamente da parte dell’aziende che vanno esposizioni.

Inoltre da quest’anno abbiamo allestito un villaggio per dare modo alle associazioni che non hanno visibilità di raccogliere fondi per proseguire nelle loro missioni.

Cosa sogni per la tua associazione?

Mi piacerebbe avere una pensione personale dove potere accogliere soprattutto bassotti disabili che le famiglie non possono più tenere e tenerli noi in questa struttura. Una sorta di asilo.

I bassotti sono cani facili da gestire?

Sono cani molto energici e presuntuosi. Diciamo che il cucciolo è adatto a tutti perché lo cresci come vuoi, mentre per esperienza personale quelli adulti non sono cani per tutti.

Il bassotto è un cane particolare.

 04 strabassotti

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964