• Home
  • TRASPORTI
  • Trasporti Milano: assessore Terzi convoca i rappresentanti dei viaggiatori

Trasporti Milano: assessore Terzi convoca i rappresentanti dei viaggiatori

trenord pixabayFinalmente i rappresentanti dei viaggiatori sono stati convocati dall’assessore  Terzi,  per affrontare le problematiche dei rincari degli abbonamenti dell’area dello Stibm.

Riportiamo di seguito il comunicato integrale:

RAPPRESENTANTI DEI VIAGGIATORI alla Conferenza Regionale del Trasporto Pubblico Locale Regione Lombardia

I Rappresentanti dei Viaggiatori convocati dall’assessore Terzi in merito all’eliminazione dei titoli monomodali ferroviari per Milano

Comunichiamo che Regione Lombardia ha accolto la richiesta avanzata dai Rappresentanti del TPL, in data 3 settembre scorso, di un incontro con l’assessore Terzi per discutere in merito al provvedimento ed alle modalità di eliminazione.

L’incontro si terrà giovedì prossimo 10 ottobre alle ore 16.30 presso l’assessorato alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità della Regione Lombardia. Sarà presente anche l’Amministratore Delegato di Trenord Marco Piuri e una rappresentanza di Associazioni di Consumatori.

Ricordiamo che il tema riguarda decine di migliaia di pendolari su Milano che utilizzano esclusivamente la ferrovia, i quali hanno subito di fatto, dal 1 ottobre, un incremento dell’abbonamento che arriva sino a quasi a 30€, pari a oltre il 50%.  Tale incremento tariffario viene di fatto applicato ignorando ogni riferimento ai parametri di qualità stabiliti da Regione, che anzi a luglio confermava l’inapplicabilità persino degli adeguamenti ISTAT. Inoltre, è stato anche sospesa l’erogazione del bonus nella medesima area, riconosciuto agli abbonati a seguito del mancato raggiungimento degli indicatori di qualità minimi.

In aggiunta a ciò, le misure di mitigazione chieste da Regione Lombardia a Trenord si sono rivelate, a causa della farraginosità della procedura burocratica, difficilmente applicabili per la vessatorietà nei confronti degli utenti.

Infine, e ciò riguarda TUTTI i pendolari ferroviari lombardi, poiché è probabile che, in un prossimo futuro, l’eliminazione dei titoli di viaggio unicamente ferroviari venga esteso a tutta la Regione, con conseguenze analoghe al caso di Milano, è necessario porre in atto sin d’ora delle correzioni alle norme regionali che regolano la materia, senza penalizzare utenti e pendolari.

Ci auguriamo pertanto di trovare, da parte di Regione Lombardia, una chiara e precisa determinazione nel venire incontro, già nell’immediato, alle richieste delle decine di migliaia di pendolari e degli utenti penalizzati dalla soppressione dei titoli di viaggio monomodali, nonché di individuare un rapido percorso in sede legislativa e regolamentare che porti ad attuare le modifiche necessarie al mantenimento di questi titoli di viaggio non solo nell’area milanese, ma anche nel resto della Lombardia.

Milano, 8/10/2019

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI