• Home
  • Home
  • Bambini
  • Come sarà il ritorno a scuola dopo il covid? Lettere dei bambini

Come sarà il ritorno a scuola dopo il covid? Lettere dei bambini

 

lettera dei bambini

Si avvicina il ritorno a scuola dopo il Covid per grandi e piccini, con tante incognite, preoccupazioni e incertezze. Abbiamo voluto sentire cosa ne pensano i nostri bambini.

Riportiamo le letterine e i pensierini che abbiamo ricevuto.

Il ritorno a scuola sarà bello perché voglio rivedere i miei compagni di classe. Non sono particolarmente preoccupato per il covid perché con il giusto comportamento possiamo difenderci. Io sono preoccupato perché la mia maestra di italiano è andata in pensione e chissà chi arriverà.

Riccardo 5 B - scuola Primaria Umberto e Margherita di Savoia- Abbiategrasso (MI)

 

Quest’anno scolastico sarà molto diverso anche perché mi hanno separato dai miei compagni e quindi non conosco nessuno più o meno ma per lì per fortuna c’è il mio migliore amico.

Lui lo conosco da quando andavo all’asilo e se non ero con me, ero la persona più triste del mondo e non mi importa se una delle mie maestre più care non ci sarà. Lo so mi mancherà molto (anche perché è mancata per due anni) ma preferisco non averla che non avere il mio migliore amico.

Riccardo IV D scuola Primaria Rodari  Legnano (Mi)

 

Si ritorna a scuola, ci si rivede con i compagni e con le maestre. Si gioca e si fa merenda.

Si fa la terza elementare, si studiano cose nuove.

Non ho paura del covid. Ci si riabitua a scuola.

Emanuele 3 a scuola Toscanini Legnano (MI)

Secondo me sarà un’esperienza un po’ diversa rispetto al solito, sono un pochino preoccupata per il coronavirus, ma sicuramente ce la faremo e passeremo un anno felice e tranquillo con gli amici e le mastre. Speriamo in bene.

Gaia, IV B Scuola Primaria Collodi, Rosta (To) 

Buongiorno a tutti, io sono Ludovico, ho 8 anni. Frequenterò la terza elementare a Fiumicino (Roma).

Domani tornerò a scuola dopo 6 mesi e già mi immagino la mia felicità a riguardo! Sono molto emozionato ma anche un po’ nervoso perché il covid 19 ci farà stare tutti al nostro banco monoposto, e alla ricreazione non potremo giocare insieme, ma se siamo fortunati il venerdì, se non ricordo male, potremo uscire in giardino. Baci

Ludovico  III A scuola Primaria Porto Romano Fiumicino (Roma)

 

Il mio ritorno a scuola sarà emozionante perché essendo stato chiusa in casa per tre mesi con il covid, ho bisogno di rientrare a scuola per vedere i miei compagni e le mie maestre.

Quest’anno cambieremo scuola perché le nostre classi sono un po’ piccole.

Ho un po’ di paura perché involontariamente potremmo non rispettare la distanza. Io mi aspetto da quest’anno che il covid finisce e possa tornare tutto alla normalità per poter riabbracciare tutta la classe.

Mariele IV A scuola Primaria Nicola Brandi Carovigno(Br)

 

Il mio ritorno a scuola sarà speciale perché rivedrò tutti i miei amici e le maestre. In questi giorni di quarantena ho provato molto dolore perché mi mancavano tutti.

Io spero che quest’anno non vivremo più questa situazione, per poterci abbracciare e per poter studiare e imparare tutti insieme e non collegati ad un pc.

Fabiana IV A scuola Primaria Nicola Brandi Carovigno(Br)

Il mio ritorno a scuola per me sarà molto bello. Avrò l’occasione di fare nuove amicizie.

Soprattutto spero di non tornare con la didattica a distanza. Non vedo l’ora di svegliarmi la mattina e dire “oggi si inizia una nuova scuola”!  Se tutti manterremo le precauzioni vinceremo noi questa partita!

Anna Chiara V A scuola Primaria Nicola Brandi Carovigno(Br)

Salve a tutti, sono Matilde Nacci e abito a Ostuni (BR) in un paesino nella Puglia. Sono stata invitata a questo messaggio per l inizio della scuola 2020-2021 che riapre dopo 7 mesi a causa del Covid-19 una pandemia mondiale che ha colpito un sacco di persone. Di questa situazione penso che è giustissimo che riaprano le scuole ma non è neanche giusto che le hanno tenute chiuse per 4 mesi esclusa l estate, invece che le potevano riaprire in teatri, cinema, parchi, anfiteatri... OVVIAMENTE  rispettando tutte le esigenze previste per il Coronavirus: mascherina, distanziamento... invece si è fatto in modo contrario: si sono fatte le video lezioni da casa 10 ore al pc senza vedere nessuno, tutto online, oppure se proprio non si poteva mettere in atto questo esempio, a fine Giugno si poteva fare un incontro con tutte le insegnanti e alunni...queste sono le mie opinioni rispetto al covid-19.

Grazie Raffaele Specchia per avermi dato la possibilità di partecipare a queste discussioni.

Matilde Nacci Quarta elementare,Edificio Pessina,Ostuni (Br) 

Leggere questi pensieri così sensibili e attenti, ci fa ben sperare per l’anno scolastico 2020/2021.

Il futuro della nostra società ha una percezione di responsabilità e voglia di fare, da cui dovremmo imparare noi grandi.

Auguri bambini e buon ritorno a scuola.

 

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964