• Home
  • BAMBINI
  • Le giornate in casa con i bambini al tempo del Coronavirus

Le giornate in casa con i bambini al tempo del Coronavirus

  • Maestra Nadia

bambini giochi camerettaE così eccoci qua: tutti a casa da scuola... e non solo!!! Sospese anche tutte le attività pomeridiane, quelle che arricchiscono la fittissima agenda settimanale dei nostri bambini, impegnati in almeno due discipline extrascolastiche.


E’ inusuale per noi milanesi avere tutto questo tempo libero e “statico”, abituati come siamo a sfrecciare da una parte all’altra della città, incastrando incredibilmente tutti gli orari in modo davvero sorprendente.

Quanto spesso noi stessi ci domandiamo: “Non so come facciamo a sostenere questi ritmi?!”... Eppure ci ricadiamo sempre, pare non se ne possa fare a meno... del resto l’offerta delle attività è cosi ricca, varia e di qualità che sarebbe davvero un peccato rinunciarvi, bisogna riconoscerlo! In effetti ci sembrerebbe di far perdere ai nostri figli delle opportunità se non li iscrivessimo ai vari corsi...

Ora però tutti a casa!!

Cari genitori niente panico!... Gente piena di risorse quali siamo, facciamo di necessità virtù e guardiamo a queste giornate di riposo forzato come ad una bellissima opportunità e non a una limitazione..

Come affrontare la giornata con i bambini

La giornata dei bambini va affrontata col sorriso e suddivisa in diversi momenti, scanditi da alcune tappe fisse rappresentate dai pasti che costituiscono un momento di aggregazione per l’intero nucleo familiare: la regolarità e la ciclicità delle fasi della giornata aiuterà sicuramente la gestione domestica dei pargoletti.

Al mattino qualche ora di sonno in più non guasterà, e sicuramente renderà tutti più rilassati, così come un tempo per la colazione più disteso, durante il quale concedersi magari due chiacchiere oltre a qualcosa di più “sfizioso” da mangiare!

Le lunghe ore a disposizione saranno un’ occasione preziosa per consentire ai nostri bambini di usare liberamente i numerosi giocattoli che riempiono le nostre case, e che rimproveriamo loro di non usare mai... e certo! Quando hanno il tempo di farlo?! Lasciamo che si organizzino: è un’operazione mentale e relazionale importantissima!

Qualche volta potremmo proporre un gioco da tavolo da fare insieme: scommetto che in ogni casa ce ne sono tantissimi, usati pochissimo... vedrete sarà divertente!

Non vorrei fare la solita maestra, ma ritagliare un po’ di tempo per lo studio e la lettura potrebbe essere un utile diversivo: non tanto, in base alle necessità e al grado di istruzione dei ragazzi, ovviamente.

E per finire la TV: un bel film serale, adatto a tutti, da guardare insieme dopo cena! Che bel momento! Magari possiamo concedere anche il cartone preferito durante la giornata, perchè no!?... purchè la televisione non diventi il parcheggio o l’intrattenimento principale dei nostri figli... così come altri dispositivi tecnologici: regolamentarne l’utilizzo definendo tempi e momenti della giornata!

Vedrete che apprezzeremo queste giornate di STOP, cerchiamo di rilassarci e di godere del tempo “lungo” a nostra disposizione...

Buona settimana a tutti!

Leggi anche:

Giochi e attività per chi resta in casa

Cucinare con i bambini: le chiacchiere di Carnevale

Le carte da gioco tra storia e giochi

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964