• NEWS
  • Risparmiare in casa, alcuni suggerimenti

Risparmiare in casa, alcuni suggerimenti

Vista la delicatezza del più recente periodo storico, risulta importantissimo, soprattutto per le famiglie con figli con non poche necessità economiche, trovare dei metodi utili a stringere la cinghia. Ovviamente, questo non deve significare sacrificare ogni aspetto della propria vita, anzi, concentrarsi e studiare i propri consumi allo scopo di alleggerire il prezzo in bolletta può essere la soluzione migliore per non privarsi di nulla, pur avendo una somma di denaro da poter risparmiare o dedicare a sé stessi e i propri cari.risparmiare pexels maitree rimthong 1602726

Per vari motivi, dunque, le persone intendono tagliare i costi, oggi più che mai. Per questo, è sempre bene cercare dei metodi utili per poter risparmiare, senza dover necessariamente rinunciare alle cose che danno piacere, ai migliori aspetti della vita sociale o alle scelte e agli investimenti relativi al comfort nell’ambiente domestico. Possiamo, inoltre asserire che, in diversi casi, ridurre i consumi e, di conseguenza, le spese relative, si riduca ad una semplice scelta di consapevolezza e riflessione, in grado di abbassare anche la propria impronta ambientale.

Insomma, risparmiare in casa vuol dire alleggerire le bollette ed impattare di meno dal punto di vista ecologico. In questa guida, intendiamo fornirvi alcune dritte con le quali poter raggiungere l’obiettivo sopracitato, riguardanti la consapevolezza nell’utilizzo delle risorse energetiche coinvolte nelle varie componenti dell’ambiente domestico.

Risparmiare sulla luce

La crisi energetica nella quale il mondo intero verte da qualche mese a questa parte rappresenta uno dei principali fattori per i quali le famiglie italiane stanno facendo dei sacrifici per ridurre i costi di gestione della casa. L’energia ha toccato prezzi stellari nei mesi scorsi, con le bollette cresciute nel prezzo in maniera esponenziale. Tutto ciò, ha condotto le persone a fare delle scelte utili a ridurre i costi il più possibile. Per quanto riguarda la luce, ad esempio, le famiglie cercano di sfruttare la luce naturale il più possibile e di adottare lampadine a led per consumare meno energia. Un consiglio che vi diamo è di non lasciare gli elettrodomestici in stand-by.

Abbassare il prezzo del gas con i comparatori

  Quando parliamo del consumo di gas e del prezzo in bolletta, non possiamo fare un discorso proprio uguale. Sostituire i fuochi con dei fornelli a induzione non basta per sopperire al problema, essendo il gas la principale fonte di energia per i riscaldamenti e l’acqua calda e visto l’avvicendarsi sempre più prossimo di un inverno non proprio clemente. Una soluzione più comoda da attuare che può permettervi di risparmiare mensilmente viene offerta dal confronto delle offerte gas su ComparaSemplice.it. I comparatori, infatti, permettono di ricercare le aziende di servizi con le tariffe più convenienti, in modo tale da poter stipulare i contratti che maggiormente si confanno alle nostre esigenze, consapevoli di aver risparmiato sin dal principio.

Impianto di condizionamento

Ricollegandoci a quanto affermato in precedenza e, nella fattispecie, parlando degli impianti di riscaldamento, talvolta funzionanti con l’energia elettrica e non a gas, comportando comunque una spesa, possiamo abbassare i costi riducendo la temperatura del termostato di un paio di gradi. In questo modo, riuscirete a ridurre anche le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera. Una temperatura compresa tra i 18 e i 20 gradi può essere già d’aiuto. Un dispositivo utile in questi casi, poi, potrebbe essere un timer, in grado di regolare il riscaldamento della casa anche da remoto. Chi intende investire in risparmio energetico, poi, può abbassare ulteriormente i costi acquistando una caldaia a condensazione munita di pompe di calore.

Facendo un discorso proiettato verso il calore dei mesi estivi, il condizionatore rappresenta un altro apparecchio energivoro su cui poter intervenire. Anche in questo caso, comunque, è possibile ridurre l’impatto degli impianti in questione sia sulla bolletta che sull’ambiente. Il consiglio è quello di non scendere sotto i 21 gradi, poiché si paleserebbe un incremento sostanziale delle necessità energetiche e, dunque, un aumento della spesa. Quando il calore non è eccessivo, poi, si possono adottare soluzioni alternative dal consumo notevolmente ridotto come i ventilatori di ultima generazione, acquistabili a prezzi particolarmente accessibili o, ancora, ad inizio estate e nelle giornate più fresche, sfruttare il circolo d’aria naturale per poter trovare ristoro dall’afa. Questa strategia può essere adottata specialmente di sera, per tutta la durata della bella stagione.

Potrebbe interessarti leggere anche:

Fotovoltaico fai da te: come partire da zero con un impianto ad isola

Come risparmiare energia elettrica a casa: consigli pratici contro il caro bolletta

Pin It

Copyright © 2006 - 2023 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964