• Home
  • La Grande Milano
  • Dialetto
  • Lo Scheletro umano nel dialetto milanese

Lo Scheletro umano nel dialetto milanese

scheletro umano1 pix

Lo scheletro umano, vediamo insieme come si chiamano le ossa in dialetto milanese.

Schelter vedùu denànz

oss frontal – oss temporal – oss pomitt – ganassa – oss de la spala – paletta – costole – spalla – forcella – ulna – radio – colona del firon de la s'cèna - oss de la man – busecca de mezz – oss sacro – oss del garòn – borella – tibia – peron o fibula – tars -

Schelter vedùu dedrèe

oss de la gnucca – vertebra cervical, la settima – spin de la paletta – crappa de la spalla – paletta – vertebra del pett, la dodicesima – costa falsa – vertebra lombar, la numer cinch – oss sacr – còll del garòn – crappa del garòn – tallòn – primm ossètt di did – secònd ossètt di did – Tèrz ossètt di did -

Adesso vi racconto di queste piuttosto magre figure. Molti anni fa, alla Fiera di Sinigalia, curiosando in una bancarella che offriva libri, riviste, cartoline, carte e cartine varie, facendo passare qua e là mi è capitata tra le mani una cartina con riprodotti i due scheletri, dove qualcuno, probabilmente un medico, si era preso la briga di scrivere vicino a quanto stampato, la dicitura in milanese.

scheletro umano2 pixPreciso che la cartina è molto più grande e ora ridotta piuttosto maluccio, scocciata in alcune sue parti e soprattutto nei bordi, per cui mi sono preso la briga di riprodurre i due soggetti e trascrivere le parole in milanese, almeno quelle che sono riuscito a decifrare. Tra l'altro il rivedere questa cartina mi ha riportato all'aula di quando frequentavo le elementari, in Via Passerini a Niguarda, dove alle pareti facevano bella mostra di se alcune cartine che rappresentavano le lettere dell'alfabeto con vicino una figura e due cartine geografiche dell'Italia.

Oggi nessuno più si sognerebbe di mettere vicino a due scheletri, o altre figure, la parola tradotta nel proprio dialetto, eppure la cosa non sarebbe poi così strampalata, in fondo il dialetto è parte della cultura e della storia del proprio paese, e dimenticarlo è, a mio avviso, perdere un pezzo della propria identità culturale.

 

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964