Aforismi più o meno divertenti

aforismi pixSu un foglio volante che, mentre sistemavo una cartella, mi è scivolato a terra, leggo alcune massime simpatiche e serie che voglio condividere con i lettori, così, tanto per distrarsi un po' visto i tempi.

Le riporto senza citarne l'autore poiché la maggior parte ne sono prive.

  • "La Famiglia è l'architrave dell'umana società: se ne sgretoli un pezzetto, tutto l'arco crollerà". Credo che sia una rima azzeccata, basta guardarsi attorno per rendersene conto.
  • "Amare una persona vuol dire accettare di invecchiare con lei". Altrimenti che amore è?
  • "Abolire i genitori, è come mettere i passeggeri a guidare l'aereo; perché così è più democratico". Sarà, ma quali le conseguenze?
  • "I genitori che non educano sono inutili come le tasche negli abiti dei defunti".
  • "La concordia fra molti fratelli vale più che fortezze e castelli". Purtroppo ci sono troppi sordi.
  • "La donna non è né al di sopra né al di sotto dell'uomo: gli è a fianco". E così viceversa, ma purtroppo a volte così non è.
  • "Un pittore che dipingeva solo uomini, si giustificava dicendo: le donne si dipingono già da sé". Spiritoso l'artista!
  • "Un matrimonio è molto più che trovare la persona adatta: significa essere la persona adatta". Forza allora ... chi cerca trova!
  • "Fa in modo che il tuo matrimonio diventi un duetto, non un duello". Già, perché un duello alla fine causerà feriti o morti.
  • "Il più bel dono che un uomo possa fare ai suoi figli è quello di amare la loro mamma; e per una donna, è quello di amare il loro papà". Per alcuni progressisti questo è un comportamento arcaico, e intanto i figli ne pagano le conseguenze.
  • "Il mondo di oggi ha perduto il senso della famiglia: è senza amore perché ad esso ha sostituito la passione, senza gioia perché va in cerca di piacere, senza fermezza perché si affida al gioco dei sensi". E tutto va a rotoli.
  • "Gli impiegati statali sono i mariti ideali: quando rincasano la sera, non sono troppo stanchi e hanno già letto il giornale". E inoltre hanno un posto sicuro.
  • "Consiglio di madre: figlia mia, sposa un soldato. Sa cucinare, cucire e fare il letto. E sopratutto è abituato a obbedire agli ordini". Hai capito la signora!
  • "Molte donne 24 ore dopo il matrimonio sono vedove del marito che avevano immaginato". È la solita questione delle aspettative più immaginate che reali.
  • "Molte volte, quando un uomo ricco perde il capitale, la sua compagna perde l'interesse". Per forza, il suo amore erano i soldi!
  • "Per il mondo i genitori possono non essere niente, ma per il bambino sono il mondo". Verissimo.
  • "La cosa veramente straordinaria è che in tutto il mondo c'è un solo bambino bellissimo e ogni mamma lo possiede". Vogliamo dar loro torto? Non sia mai!
  • "I genitori che non trasmettono valori, non insegnano a vivere, ma a suicidarsi". Triste realtà che alcuni sottovalutano.
  • "Viziare un bambino, è vendergli illusioni. La vita non è una crociera, non è una montagna di zucchero filato, un lecca lecca continuo...". L'illusione crea degli infelici.
  • "Tutte le volte che fate al figlio una cosa che lui può fare da solo, gli rubate un pezzo di vita". È anche un modo per farlo crescere ignorante e dipendente.
  • "Briglia sciolta un po' alla volta. Quando un dentifricio è uscito dal tubetto, chi riesce ancora a farlo entrare"? Meditate gente, meditate.

Potrebbe interessarti anche:

Detti milanesi

Proverbi milanesi

Antichi mestieri milanesi

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964