• Home
  • EVENTI
  • MiTo 2020: un settembre di musica a Milano

MiTo 2020: un settembre di musica a Milano

mito milano 2020Torna dal 4 al 19 settembre l’edizione 2020 di MiTo, il Festival Internazionale di Musica che si svolge ogni anno tra Milano e Torino.

MiTo 2020

La manifestazione inaugura a Torino il 4 settembre con lo spettacolo Futuro a cura dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi al Teatro Regio, i cui posti sono già esauriti. MiTo prosegue poi per 16 giorni di esibizioni con 80 concerti di musica classica. 

Il tema di quest’anno di MiTo è quello degli Spiriti, descritto come segue: “Sono diversi i territori entro i quali la musica ci mette in relazione con lo spirito, ed è a questi che MITO quest’anno si dedica, declinando un tema – scelto molto prima dello scoppio della pandemia – che è diventato, in modo drammatico, ancora più attuale”. 

Da sempre segnale di inizio della stagione concertistica invernale, quest’anno il festival MiTo assume l’ulteriore significato di essere l’inizio dopo un lungo periodo di fermo del settore spettacolo, particolarmente colpito dai blocchi per l'emergenza sanitaria Covid-19. Nonostante la grande attenzione ed energia impiegata per garantire il rispetto delle regole per tutelare il pubblico, gli organizzatori non hanno rinunciato alla ricerca della qualità musicale. Una volta scelto di realizzare comunque il festival, gli organizzatori si sono confrontati con la chiusura delle frontiere e per questo MiTo 2020 è diventato un palcoscenico soprattutto per musicisti italiani

Per garantire la partecipazione, gli organizzatori hanno scelto di mantenere anche la parte di programmazione in quartieri e teatri di periferia. Anche i costi dei biglietti, acquistabili direttamente sul sito dell'evento, sono stati ulteriormente ridotti. 

Il programma di MiTo a Milano 

Di seguito una selezione degli spettacoli che si svolgeranno a Milano in occasione del festival.

Il festival a Milano inizia sabato 5 settembre con lo stesso spettacolo che ha inaugurato il festival a Torino, Futuro, che andrà in scena alle ore 21 al Teatro Dal Verme (10 euro).

Domenica 6 settembre primo appuntamento alle ore 12.00 con Le esplosioni di Victoria alla Chiesa di Sant’Alessandro in Zebedia (ingresso libero). Mentre al Teatro Dal Verme alle ore 16.30 si potrà scoprire la musica barocca con Deus Ex Machina con Enrico Onofri (5 euro). La sera alle ore 21.00 con l’orchestra Ghislieri al Teatro Dal Verme Silenzi e Voci (10 euro). 

Lunedì 7 settembre si può scegliere se recarsi alle ore 21.00 al Teatro Bruno Munari per L’altra opera del Quintetto Prestige del Teatro Regio (3 euro) o al Teatro Dal Verme per L’ombra, la luce con Benedetto Lupo al pianoforte (10 euro).

Martedì 8 settembre al Teatro Dal Verme alle ore 16.30 concerto Beethoven, l’inizio e la fine con Filippo Gamba al pianoforte (5 euro) e alle 21.00 concerto Un violoncello 1 con Giovanni Sollima al violoncello (10 euro). 

Mercoledì 9 settembre al Teatro Dal Verme alle ore 16.30 Fantasmi con Emanuele Arciuli al pianoforte (5 euro). Due secoli con I Solisti de la Verdi alle ore 21.00 allo Spazio Teatro 89 (3 euro).

Giovedì 10 settembre al Teatro Dal Verme alle ore 16.30 Sensibilità con laBarocca (5 euro) e alle 21.00 Aria con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai (10 euro).

Venerdì 11 settembre alle ore 21 allo Spazio Teatro 89 Anima Folk (3 euro). Mentre al Teatro Dal Verme Lo spirito di Corelli con l’Orchestra Barocca Modo Antiquo (10 euro).

Appuntamento con i giovani in programma al Teatro Dal Verme sabato 12 settembre alle ore con i Piccoli Cantori di Torino che eseguirà Natura (5 euro) e alle ore 21.00 con il Coro Giovanile Italiano che eseguirà Rinascere (10 euro).

Domenica 13 settembre all’Abbazia di Santa Maria Rossa in Crescenzago alle ore 11.30 appuntamento con I doni di Palestrina a cura di LiberaVox ensemble (ingresso gratuito). A Milano al Teatro Dal Verme Ispirazioni con il Quartetto Noûs alle 16.30 (5 euro).

Lunedì 14 settembre al Teatro Delfino alle ore 21.00 Giardini con l’Ottetto dei Pomeriggi Musicali (3 euro).

Martedì 15 settembre Teatro Bruno Munari alle ore 21.00 Orizzonti con i corni di Ettore Bongiovanni, Paolo Valeriani e il Quartetto "In Corda" dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai (3 euro).

Mercoledì 16 settembre alle ore 16.30 al Teatro Dal Verme Gli amori spagnoli di Schumann (5 euro).

Giovedì 17 settembre al Teatro Dal Verme alle ore 16.30 Zeitgeist con Atalanta Fugiens (5 euro). Mentre al Teatro Delfino alle ore 21.00 Apparizioni con il Trio Debussy (3 euro). Al Teatro Elfo Puccini alle ore 21.00 Toccare the white dance, opera della coreografa Cristina Kristal Rizzo e del compositore Ruggero Laganà (10 euro – in scena anche venerdì 18).

Si conclude sabato 19 settembre al Teatro Dal Verme alle ore 16.30 con Pergolesi Nascosto a cura dell’Orchestra dell'Accademia del Santo Spirito (5 euro) e alle 21.00 Cinema con l’Orchestra del Teatro Regio (10 euro). Infine al Teatro Delfino alle ore 21.00 Monache compositrici con l’Accademia dei Solinghi (3 euro).

Leggi anche:

Fungolandia 2020: a settembre in val Brembana

Magnolia central park: vivere l’estate a Milano

L'estate 2020 nei Beni FAI a Milano

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964