Visitare Petra ai tempi del Coronavirus

  • Paola Fontana

La Giordania aderisce al movimento #iorestoacasa e permette di visitare la città di Petra online, attraverso un avvincente percorso multimediale.

petra tesoro del faraone

Per arrivare a Petra si percorre un lungo e stretto corridoio scavato nella roccia poi, all'improvviso, il Khasneh al Faroun o Tesoro del Faraone, la cui facciata è incisa nella roccia, appare davanti agli occhi in tutta la sua maestosa bellezza.  

Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, dichiarata una delle sette meraviglie del mondo moderno, Petra, la città rosa scolpita nella roccia, è uno di quei luoghi che almeno una volta nella vita meritano di essere visitati.

Oggi, ovviamente, a causa della crisi sanitaria mondiale dovuta al Coronavirus, Petra, così come l’intera Giordania, è chiusa al turismo, ma esiste un modo per visitarla comunque. Come? Con un tour virtuale.

Dalla collaborazione tra Jordan Tourism Board e Google Maps nasce infatti un percorso multimediale online, completamente gratuito, che porta passo passo a visitare tutti i luoghi più interessanti della città di Petra. Una città fondata dai Nabatei oltre duemila anni fa e scoperta dall'esploratore svizzero Johann Ludwig Burckhardt solo piuttosto di recente, nel 1812.

La visita parte da qui.

Il Tesoro del Faraone, una delle tombe più belle e famose dell'intera città, è ciò che compare sulla prima schermata dell’applicazione. La presenza di punti interattivi permette, con un clic, di aprire finestre con brevi spiegazioni. Come si legge nell'introduzione del tour, molte persone credono che Petra inizi e finisca a El Tesoro, ma in realtà il sito archeologico della città ha molto altro da offrire. Ecco allora che l’intero itinerario, quello che spesso viene intrapreso a dorso d’asino, è completamente percorribile un clic via l’altro, salendo verso la zona delle tombe scolpite nella roccia fino ad arrivare all’impervio e bellissimo monastero di Al Dier.petra veduta dinsieme

Certo, le emozioni non sono le stesse che dal vivo, ma le immagini del tour sono davvero di grande impatto.

A corollario, auricolari alla mano, è possibile anche guardare ed ascoltare un video (in inglese) in cui è la regina Rania di Giordania in persona a narrare la storia di questa antichissima città. 

Paola Fontana

leggi anche: 

Restiamo a casa alla scoperta dei musei del mondo

I social network al servizio dell’Arte: #poldipezzolistories

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964