• NEWS
  • Milano, tranviere ATM grida: 'Vi ammazzo tutti', folle corsa sul 15

Milano, tranviere ATM grida: 'Vi ammazzo tutti', folle corsa sul 15

Milano, tranviere tiene in ostaggio i passeggeri del 15 per una decina di minutiSiamo tutti abituati alle lamentele sui mezzi pubblici troppo pieni o per le lunghe attese nella vita frenetica milanese pre-Covid, ma la disavventura vissuta da una ventina di persone a bordo di un tram della linea 15 ha davvero dell'incredibile.

Tram della linea 15

L'episodio risale a venerdì 11 dicembre. Passate le 21 da pochi minuti, alla fermata Duomo nel centro storico cittadino arriva un tram della linea 15 e carica le persone che erano in attesa al freddo. Quando il mezzo di servizio pubblico riprende la corsa in direzione Rozzano, la velocità sostenuta allarma i vari passeggeri che si guardano l'un l'altro. 
Il tram continua a sferragliare saltando persino una fermata e il viaggio si trasforma in una folle corsa.

Milano cronaca

Le persone si alzano in piedi preoccupate, una donna prenota la fermata e appoggia la mano sulla leva di apertura d'emergenza, pronta a intervenire. Il tram invece si ferma e uomini e donne prendono l'occasione al volo per scendere. Il tranviere dell'ATM grida al microfono: "Vi ammazzo tutti, state attenti" e richiude le porte mentre ancora un signore sta scendendo gli scalini per uscire dalla vettura.
Il 15 riprende la corsa a tutta velocità con a bordo ancora alcuni passeggeri. Le persone scese in strada intanto chiamano le forze dell'ordine riuscendo a fornire anche il codice identificativo del veicolo. Poi salgono sul tram seguente e riprendono il proprio itinerario.

Tranviere ATM

I carabinieri allertati fermano il tranviere all'altezza di via Volvinio, appena dopo viale da Cermenate (Milano sud), mettendo una pattuglia di traverso sui binari della linea 15.
Quando al posto di blocco le forze dell'ordine chiedono spiegazione per la pericolosa condotta, il dipendente dell'ATM risponde di aver avuto una "giornata storta", si giustifica così, aggiungendo di essere stato in ritardo secondo la tabella di marcia e di aver aumentato la velocità per recuperare qualche minuto. 
Per quanto riguarda la minaccia di morte riferisce di aver parlato tra sé e sé, senza essersi accorto di avere il microfono acceso.
Ma le forze dell'ordine hanno raccolto anche le testimonianze dei passeggeri e hanno segnalato l'episodio all'autorità giudiziaria. 

La folle corsa

MilanoToday riporta sul suo giornale le interviste fatte alle persone coinvolte: passeggeri, carabinieri e personale dell'Azienda che si occupa del trasporto pubblico di Milano. 
“Non appena ha chiuso le porte, ha iniziato una corsa senza sosta, correndo come un pazzo, come se fossimo sulle giostre. - ha detto la ragazza pronta a tirare la leva d'emergenza - "Io e diversi altri passeggeri abbiamo capito subito che qualcosa non andava ed eravamo totalmente in panico".
Dalle testimonianze si scopre che il tranviere ascoltava "musica hip pop a tutto volume e la velocità al massimo anche nelle curve."
Su Instagram un ragazzo affida il proprio sfogo parlando della alta velocità e della minaccia di morte, definendosi in stato di shock.
L'Atm ha sospeso dalla guida il proprio dipendente e ha avviato una indagine interna su quanto è accaduto. 
 
 
Leggi anche:

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964