• Home
  • NEWS
  • Movida Milano, nuova ordinanza: da domani no vendita alcolici da asporto dopo le 19

Movida Milano, nuova ordinanza: da domani no vendita alcolici da asporto dopo le 19

Nuova ordinanza: divieto vendita alcolici da asporto dopo le 19 a Milano
Dopo l'annunciato incontro in prefettura del comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, il sindaco Sala ha dichiarato che domani firmerà la nuova ordinanza che prevede il divieto di vendita di alcolici e superalcolici a Milano dopo le 19.

Movida Milano

Alcuni giorni fa il Pogue, l'irish pub di Porta Romana a Milano, ha chiuso i battenti per denunciare i comportamenti irresponsabili di molti clienti (che non rispettavano distanza di sicurezza e l'uso della mascherine). Fotografie e filmati online e ai telegiornali testimoniano che in diverse piazze in tutta Italia la movida ha avuto comportamenti non in linea con le direttive governative e regionali. Anche personaggi pubblici e virologi hanno parlato di questo problema.
Per evitare che l'atteggiamento indisciplinato di pochi influenzi in negativo la lotta contro la pandemia, i sindaci di tutte le città stanno cercando delle soluzioni.

Milano: nuova ordinanza

Il sindaco di Milano ha annunciato che entrerà in vigore da domani una nuova ordinanza che vieta la vendita serale (dopo le 19) di alcolici e superalcolici: "Si potrà stare seduti ai tavolini, ma i locali non potranno vendere per l'asporto e il divieto vale anche per i negozietti di prossimità per evitare che uno prenda la birra e la consumi in strada". Questo provvedimento riguarda i locali, non i supermercati.

Sanzioni

Saranno sanzionati non solo gli esercenti, ma anche i clienti sorpresi a consumare gli alcolici per strada. Presidieranno la città la polizia di stato, i carabinieri, la guardia di finanza e la polizia locale.

Prossimo vertice a Milano

Il primo cittadino ha ammesso che per contrastare gli assembramenti stanno "cercando di prendere le misure ma non possiamo sapere il risultato, perché ci troviamo davanti ad una situazione unica. Andremo per progressione".
E per lunedì prossimo è già in agenda un nuovo incontro in prefettura coi vertici delle forze dell'ordine per fare il punto della situazione.

Regione Lombardia

Il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha espresso più volte nei giorni scorsi la medesima posizione in merito: "Regione Lombardia è pronta a intervenire, anche con nuove restrizioni, per evitare che tutto il lavoro svolto fin qui grazie alla buona volontà della maggioranza dei cittadini, venga vanificato da alcuni incoscienti".
 
 
Potresti leggere anche:

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964