• Home
  • MODA
  • Gucci stupisce ancora, la nuova collezione diventa una mini-serie tv

Gucci stupisce ancora, la nuova collezione diventa una mini-serie tv

  • Corinne Glavina

qr code guccifest

É iniziato oggi, 16 novembre il GucciFest, festival che unisce moda e cinema digitale creato dal noto brand di lusso dove Alessandro Michele, direttore creativo della maison, presenterà la nuova collezione attraverso una mini-serie tv che verrà trasmessa sui canali YouTube FashionGucci YouTubeWeibo e nel sito stesso GucciFest.

Gucci entra sempre più nel mondo virtuale e digitale

keyboard digital unsplashNel corso di queste ultime settimane abbiamo già visto il noto brand di lusso protagonista di una nuova avventura attraverso l’entrata del marchio nel mondo gaming. La nota casa di moda ha infatti rilasciato una riproduzione di una sua capsule collection in digitale permettendo quindi ai giocatori di “The Sims 4” di vestire i propri avatar con accessori e vestiti brandizzati Gucci.

La maison continua a stupire con nuovi contenuti

Già durante la Digital Fashion Week di luglio il brand ci aveva sopresi presentando la sua collezione Epilogue tramite un live di 12 ore successivamente racchiuso in una video campagna.

Volendo quindi cavalcare il trend del digitale e mantenendo quanto preannunciato in primavera, la Maison facente parte del gruppo Kering ha deciso di lanciare la sua nuova collezione, Overture of Something that Never Ended tramite una mini-serie tv composta da 7 episodi in cui ogni puntata svelerà una parte della collezione andando a modificare quelli che sono i classici dogmi della moda quali stagionalità, presentazione in passerellacomunicazione e occasione d’uso.scarpe gucci pixabay

Comunicare la moda in tempo di pandemia richiede infatti elasticità, flessibilità e adattamento alla situazione, e sono proprio queste caratteristiche a fare da guida ad Alessandro Michele, che facendo seguito a quanto tutti stiamo assistendo ha deciso di adeguare la moda al periodo.

Già a inizio primavera infatti Alessandro Michele aveva preannunciato tramite il manifesto Appunti dal Silenzio di voler cambiare la rotta della comunicazione del brand, passando da una stagionalità e funzione ben definita dei capi presentati in passerella a una forma innovativa di comunicare il brand immergendolo nelle storie di tutti i giorni dei personaggi che impareremo a conoscere tramite la mini-serie.

Girata a Roma, la mini-serie nasce tra la collaborazione del direttore creativo di Gucci Alessandro Michele, e il due volte nominato agli Oscar Gus Van Sant: la protagonista sarà Silvia Calderoni, classe ’81, che già aveva collaborato con Gucci quando il brand l'aveva scelta un paio di anni fa per un'esibizione nel suo Hub di Milano con lo spettacolo MDLSX.

Vedremo la protagonista impegnata in scene di routine giornaliera in diversi scenari dove però sarà presente anche del surreale e dove sarà possibile incontrare anche altri artisti internazionali vicini alla casa di moda quali Billie EilishAchille Bonito OlivaHarry StylesFlorence WelchAriana Papademetropoulos e altri.

Possiamo quindi definire la nuova collezione creata da Michele come qualcosa di innovativo, libero dagli schemi tradizionali della moda e con maggior spazio per l’espressione delle emozioni; una collezione che va al di là del classico racconto in passerella e che fonde originalità, nuove regole e spazi a codici e piattaforme comunicative innovativi.

"Essere dissidenti è poetico. Siamo tutti alla ricerca di un territorio, di un luogo. Siamo tutti in transizione. Stiamo tutti scoprendo chi è l’altro, chi siamo noi: ho ripensato alle cose che ho fatto, ho pensato a quanto i vestiti siano per me delle continue citazioni. Mi sono accorto che potevo dire un po’ di più di quello che vuol dire citazione" racconta Michele.

Nel periodo dal 16 al 22 Novembre, date di svolgimento del GucciFest vedremo inoltre presentati “fashion films” a celebrazione di ben 15 stilisti emergenti selezionati personalmente da Alessandro Michele con l’intento di dar loro la possibilità di utilizzare i canali Gucci per promuovere e condividere con il mondo i propri lavori.

Per chi fosse quindi interessato a seguire la serie sarà possibile farlo tramite i canali sopra citati con cadenza giornaliera a partire dalle 21 di questa sera, 16 novembre.

In conclusione, sono mesi ricchi d’innovazione per la famosa Maison di haute couture, sempre più all’avanguardia e al passo con i trend della digitalizzazione da una parte, della sostenibilità e della moda circolare e inclusività dall’altro.

Well done, Gucci!

Potrebbe interessarti anche:

Abiti in maglia: l’ossessione fashion dell’autunno 2020

Milano Golden Fashion 2020: una sfilata dorata

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964