L’agrifoglio, il verde cuore delle feste di fine anno

agrifoglioCon i suoi frutti rossi e con le sue verdi foglie contornate di spine, l’agrifoglio è uno dei simboli delle feste natalizie.

L’uso di questa pianta sempreverde molto resistente per il Natale ebbe origine in Irlanda, poiché questa è una delle piante che fioriscono durante la stagione natalizia.

Agrifoglio: La tradizione 

La tradizione popolare racconta che proteggeva dai demoni e in molti paesi, durante le festività natalizie, era la sola pianta che anche le famiglie più povere potevano permettersi per decorare le proprie abitazioni.

La forma delle foglie della pianta ricorda la corona di spine di Gesù Cristo e i frutti rossi il suo sangue, mentre i boccioli bianchi simboleggiano la purezza della Madonna.

Anche prima dell’arrivo del Natale cristiano gli si attribuiva proprietà di portafortuna e protezione dai demoni, infatti, i druidi ritenevano che l’agrifoglio, con le sue foglie lucide e le bacche rosse, rimanesse verde per rendere più bella la terra nei mesi in cui gran parte delle piante, compresa la quercia, perdeva le foglie.

Inoltre i Celti mettevano ramoscelli di agrifoglio tra i capelli quando andavano nelle foreste per assistere ai riti sacrificali.

L’agrifoglio era anche la pianta sacra di Saturno ed era usato durante i Saturnali per delle ghirlande, che decoravano le statue di Saturno.

Quando nel mese di dicembre i primi cristiani iniziarono a celebrare la nascita di Gesù, questa pianta fu utilizzata come decorazione per il periodo di Natale.

Agrifoglio: Leggende 

In una leggenda si racconta che un orfanello, saputa dagli angeli la notizia della nascita di Gesù, si mise in cammino con altri pastori verso Betlemme.

Durante il tragitto intrecciò una corona di rami d’alloro da offrire a Gesù Bambino; arrivato a Betlemme, non appena deposta la corona, si vergognò del suo dono e si mise a piangere. Allora Commosso, Gesù Bambino toccò la corona e le sue foglie iniziarono a brillare di un verde intenso e le lacrime dell’orfanello si trasformarono in bacche rosse.

Tra le credenze che legano l’agrifoglio al Natale, si dice che dal grado di affilatura delle foglie portate in casa a Natale si poteva capire chi dei due coniugi avrebbe avuto più potere in casa nell'anno nuovo.

Si racconta anche che se si mettono rametti di agrifoglio sulla testata del letto si possono avere sogni tranquilli, oltre ad essere un buon rimedio contro la tosse.

Per gli inglesi mettere dei ramoscelli di agrifoglio sul letto di una giovane ragazza la notte della Vigilia di Natale è un talismano per allontanare gli spiriti maligni e in Germania si ritiene che un pezzetto dell’agrifoglio usato in chiesa nelle decorazioni di Natale sia un amuleto contro lampi e tuoni.

Potrebbe interessarti anche:

Milano e la magia del Natale: storia, tradizioni, eventi

Natale a tavola nella tradizione lombarda

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964