• FUORI PORTA
  • Conosciamo meglio le città lombarde: Monza e Brianza

Conosciamo meglio le città lombarde: Monza e Brianza

Un breve excursus nelle città capoluogo della nostra terra lombarda. Oltre ad un accenno storico, elencherò alcuni dei monumenti più importanti concludendo con alcune ricette tipiche del luogo. Seguendo l'ordine alfabetico, oggi incontriamo la provincia di Monza e Brianza, istituita l'11 giugno 2004.parco monza pix foto camera man

Monza e Brianza: storia

Sono state scoperte, sia in città che nella provincia, ritrovamenti databili all'età del bronzo, oggi conservati nei depositi dei Musei Civici. Documentata anche la presenza dei Celti della tribù degli Insubri che si erano stabiliti anche a Milano. Con l'arrivo dei Romani Monza ottenne la cittadinanza romana anche se dipendeva dal municipio di Mediolanum – Milano.

Il nome latino di Monza pare fosse "Mòdicia", anche se in nessun documento ufficiale appare questo nome. Alla fine del III secolo Mòdicia, pur rimanendo un centro prettamente agricolo, acquistò importanza in fatto di viabilità in quanto collegava Milano a Como, Lecco e Bergamo. L'antica Monza pare fosse divisa in due nuclei, quello principale posto sulla destra del fiume Lambro, l'altro sulla sponda sinistra del fiume. Le due zone erano però collegate da un ponte detto "Arena", questo nome pare sia dovuto al fatto che nelle vicinanze si trovava il luogo dove i giovani praticavano attività ginnico-sportive. Questo ponte, demolito nel XIX secolo, lascia il posto all'odierno chiamato "ponte dei Leoni".

La caduta dell'Impero Romano vede anche Monza l'avvicendarsi di popoli barbari sino a che il re longobardo Alboino conquisterà gran parte del territorio italiano. Con la principessa cattolica Teodolinda, sposa in seconde nozze di Agilulfo, stabilì Monza come residenza estiva, facendo della piccola cittadina un centro ricco di opere d'arte e culturale. Il Franco Carlo Magno nel 775 riceve la Corona Ferrea, oggi conservata nel Museo del Duomo, facendo entrare Monza nei domini del Sacro Romano Impero. Solo nell'XI secolo Monza entra nell'orbita di Milano, essendo il casato dei Principi Morigia alleati dei Visconti. Poi fu l'epoca degli Spagnoli e quindi degli Asburgo d'Austria che portarono un notevole sviluppo alla città; si deve a loro la costruzione della Villa Reale di Monza. Con l'arrivo delle truppe francesi la situazione cambia in peggio; la Villa Reale viene venduta per essere demolita, è solo grazie alle proteste del popolo che ciò non avviene, anche se la Villa si avvia a un degrado. Con l'incoronazione di Napoleone, Monza riceve il titolo di città imperiale.

Nel proseguo degli eventi, Monza insorge con Milano nelle famose cinque giornate di Milano, siamo nel marzo del 1848. Il tempo trascorre arrivando al fatidico 29 luglio 1900 quando a Monza viene assassinato il re d'Italia Umberto I, un avvenimento di non buona ventura. Nella Prima guerra mondiale Monza annovera ben seicento caduti, mentre la Seconda guerra mondiale non gli risparmiò i bombardamenti né l'occupazione nazista che fu piuttosto brutale, sino a quando nell'aprile del 1945 entrarono in città i militari americani della 1ma divisione corazzata cacciando definitivamente l'esercito tedesco.duomo monza pix foto faverzani

I MONUMENTI DI Monza e Brianza

Dopo questa breve, ecco un breve elenco dei monumenti da visitare:

    • Duomo. Si trova nell'omonima piazza, e la tradizione vuole che la prima pietra della costruzione sia stata voluta dalla regina Teodolinda. Nel Duomo si può visitare lo storico Museo che conserva la famosa Corona Ferrea.
    • Chiesa di Santa Maria al Corrobiolo. Edificata nel Cinquecento attigua al convento dei Barnabiti. Al suo interno conserva notevoli opere di epoca manierista e pregevole decorazione e affresco.
    • Santuario del Carmelo o di Santa Teresa di Gesù Bambino, sito in viale Cesare Battisti.
    • Cappella della Villa Reale e Cappella espiatoria.
    • Villa Reale di Monza. Uno dei monumenti più importanti della città. Sicuramente da visitare.
    • L'Arengario, che si trova nel centro storico della città.
    • Moltissime sono le Ville e i Palazzi Storici, ne cito solo alcuni: Casa della Luna, Casa – Torre dei Gualtieri, Villa Crivelli Mesmer, Villa Mirabellino, Casa dei Decumani, Ponte dei Leoni, Ponti del Parco di Monza, Torre di Teodolinda, Torre Viscontea, Monumento a Mosè Bianchi, Fontana delle Rane.
    • Parco di Monza, di inestimabile valore paesaggistico, storico, monumentale e architettonico.
    • Giardini Reali, che circondano la Villa Reale e di notevole interesse naturalistico e botanico.corona ferrea monza

 

Monza e Brianza, CUCINA TIPICA

Come ultimo ecco alcuni piatti tipici monzesi e della Brianza che vale la pena gustare:

  • Un piatto tipico, che è anche di Milano, è la "Cazzoeula", cucinata con cotiche, piedini, con "verzitt" e cucinata a fuoco lento assieme a cavoli, carote, sedano.
  • Altro piatto per buongustai è la Trippa, detta "Buseca" che, se cucinata con tutti i crismi è un piatto ottimo, soprattutto in brodo.
  • Una zuppa servita su fette di pane giallo è "el panmoijaa" – pane inzuppato-
  • Buono anche il "risotto alla monzese" detto anche "risotto con la luganega".
  • Pane di San Gerardo, un pane dolce impastato con zucchero, miele, frutta, uva sultanina e mandorle, ottenuto da lievito madre.

Termino con un consiglio: non perdete l'occasione di visitare Monza, non resterete delusi.

Potrebbe interessarti anche:

Milano, gite fuori porta

Celebrazione del Sacro Chiodo a Monza

Il fantasma di Teodolinda si aggira per Monza

La luganega: non ti scordar quella di Monza

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964