Restiamo a casa alla scoperta dei musei del mondo

Stiamo vivendo una fase complicate, un periodo diverso in cui è necessario cambiare le nostre abitudini, il nostro quotidiano. In questo periodo però possiamo continuare ad arricchirci culturalmente e scoprire quanto ancora non conosciamo.

Oggi grazie alla tecnologia e i tour virturestiamo a casa tour virtuali musei del mondo british museumali andiamo alla scoperta di alcuni del principali musei del mondo, in attesa di poterli visitare dal vivo quando questo periodo sarà concluso, andrà tutto bene.

Reggia di Versailles

Partiamo dalla Reggia di Versailles, se non avete avuto modo di visitarla come saprete si tratta di uno dei più bei capolavori dell'arte francese del XVII secolo, che da casino di caccia nell'epoca di Luigi XIII fu trasformato in uno dei più splendidi palazzi all’epoca del Re Sole che nel 1682 vi trasferì la sua corte e rimase sede ufficiale del potere fino alla Rivoluzione Francese. Nel corso degli anni la magnifica dimora è stata trasformata in un museo mozzafiato dedicato alla Storia di Francia per volere di Luigi Filippo, e custodisce ancora oggi opere prestigiose, testimonianza dei grandi eventi della storia francese.

Passiamo al tour virtuale, che potete fare grazie al sistema messo a punto sulla piattaforma Google Arts & Culture. Questo progetto raccoglie 18 tour virtuali tra oltre 340 opere d'arte: dai ritratti della famiglia reale fino alle foto dell'archivio di Versailles del XIX secolo, oltre a 18 modelli 3D inediti di stanze ed oggetti iconici. Un suggestivo viaggio virtuale nella Galleria degli Specchi, nella Camera del Re, fino all’armadio dei gioielli di Maria Antonietta. Inoltre se possedete un HTC Vive o Oculus Rift e scaricate l’app VersaillesVR da Steam potete immergervi ancor di più in questo viaggio affascinante all’interno di un luogo spettacolare.

Il Louvre di Parigi

Anche il sito del celebre museo permette di fare diversi tour virtuali alla scoperta delle collezioni: da quello dedicato alle antichità egizie, alla parte più medievale con una visita all’antico fossato fino a La Galerie d'Apollon. Avrete accesso inoltre a schede informative di ogni camera per fare i migliori approfondimenti.

Museo El Prado

Voliamo a Madrid, per visitare una delle pinacoteche più importanti al mondo che custodisce opere di molti artisti di rilievo tra i quali si citano il Beato Angelico, Andrea Mantegna, Raffaello, Tiziano, Bruegel il Vecchio, Pieter Paul Rubens, Diego Velázquez e Francisco Goya. Basta andare sul sito ufficiale per vivere un’esperienza unica: è possibile infatti avere una fruizione personalizzata delle opere esposte e creare i propri itinerari virtuali attraverso la sezione “Mi Prado”, qui vi sarà possibile non solo inserire commenti ma anche condividere la vostra visita virtuale con altri utenti. Inoltre in questa pagina avete accesso a più di diecimila opere di circa 1800 artisti. Ogni opera è accompagnata da una scheda tecnica, testi scritti da esperti dell’arte, biografia e testi accademici e indicazione della sala in cui è esposta ogni opera. Insomma un’esperienza unica tutta da provare.

Il British Museum

Ci spostiamo a Londra nel British Museum, luogo che conserva una straordinaria collezione che racconta oltre due milioni di anni di storia e cultura umana, con oggetti di fama mondiale tra cui si segnalano la Rosetta Stone, le mummie egiziane e le sculture del Partenone. Sul sito ufficiale, esplorando la collezione troverete moltissime schede informative sulle opere. Inoltre attraverso la piattaforma Google Arts & Culture potrete vivere una delle più belle esperienze interattive. Addentratevi sala per sala e scoprite gli oggetti esposti, per molti di questi la piattaforma offre schede di approfondimento che vi permettono di scoprire la storia e le curiosità di ogni oggetto esposto.

Il Moma di New York

La collezione del MoMA (Museum of Modern Art) di New York, universalmente riconosciuto come uno dei più importanti musei del mondo, rappresenta un ineguagliabile patrimonio d’Arte moderna e Contemporanea che spazia dalla fotografia all’architettura, alla serigrafia, al design, all’arte multimediale fino a dipinti e sculture dal XIX secolo ad oggi. Tutto questo patrimonio è digitalizzato e fruibile sul sito del museo in cui scheda dopo scheda, pagina dopo pagina potrete scoprire di più sugli artisti, sulle opere e sulle mostre temporanee e non. Espressionismo, Cubismo, Bauhaus, Dada, Surrealismo sono li davanti ai vostri occhi pronti ad essere scoperti. Nella home page inoltre, è prevista anche una visita ricca di attività per bambini intitolata “Destination Modern Art” ed è ricca di attività.

restiamo a casa tour virtuali musei del mondo hermitage san pietroburgoMa non solo, grazie alla piattaforma Google Art & Culture, potrete visitare le collezioni, sala dopo sala, andando alla scoperta di celebri opere come la Notte Stellata di Van Gogh, le nature morte di Cezanne, il Sogno di Henri Rousseau, le opere Dada, le fotografie di Nan Goldin e tanto altro.

Hermitage di San Pietroburgo

Andiamo in Russia. Qui tra sfarzo e ricche decorazioni dei ben 4 palazzi che lo compongono, tra questi il palazzo d’inverno, l’Hermitage è uno dei più grandi musei al mondo, che ospita non solo dipinti di diverse epoche, ma anche collezioni di oggetti artistici, etnici e preziosi. Ben otto compartimenti in un percorso tra le opere delle Culture Primitive, Arte del Vicino e Medio, Antichità Classiche Arte Russa, e Arte dell'Europa Occidentale, che ci offrono un quadro completo della storia delle arti figurative mondiali.

Sul sito ufficiale, oltre a poter scoprire la storia e le collezioni del museo, potrete visitarlo stanza dopo stanza grazie a tour a 360° e leggere gli approfondimenti su quanto esposto. Potete scoprirlo anche su Google Art & Culture, e vedere opere come le Tre Grazie e Amore e Psiche di Antonio Canova, i dipinti di El Greco, Diego Velasquez e… il resto sta a voi scoprilo.

Tiziana Leopizzi

Leggi anche:

Coronavirus e tempo ben speso: partecipare a un concorso letterario

Coronavirus: un arcobaleno per dire che tutto andrà bene

Io resto a casa: il manuale della sopravvivenza

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964