Ville e Cascine di Cernusco sul Naviglio

villa greppi cernuscoIdeali per una gita fuori porta, in quest'articolo, Ville e Cascine presenti nel territorio di Cernusco sul Naviglio.

Inizio questo breve viaggio presentando le tre ville maggiori, ossia Villa Alari Visconti, Villa Biancani Greppi e Villa Uboldo, seguite da altre e Cascine.

Le ville di Cernusco sul Naviglio

Villa Alari Visconti di Saliceto

La Villa Alari Visconti di Saliceto è la più importante Villa di Cernusco. Sorge a nord della Martesana, e la sua costruzione risale ai primi decenni del XVIII secolo e si deve a Giacinto Alari, di antica origine piemontese. Al suo interno troviamo interessanti dipinti con scene allegoriche alle stanze 4 e 5 del piano terreno; l'affresco "Ercole accolto all'Olimpo" posto sulla volta dello scalone d'onore; nella stanza n. 3 del piano nobile l'affresco "Tempo rapisce la Giovinezza"; "Apollo nell'Olimpo" è il grande affresco nel salone da ballo; mentre nell'Oratorio troviamo due bei dipinti: " Gloria di San Giacinto e Madonna col Bambino e Santi".

Villa Biancani Greppi

Villa Biancani Greppi. Essa risale al XVII secolo, come da documenti del 1685. Posta tra la via Cavour e il centro del paese, presenta una pianta a forma di H costituito da due blocchi simmetrici. Purtroppo all'interno non rimane più nulla dell'originario splendore, dovuto anche al fatto che l'Ospedale Maggiore di Milano vi aprì alcuni padiglioni e al successivo suo abbandono, per cui la Villa andò incontro a decadenza. Nel 1978 fu sottoposta a restauri.

Villa Uboldo

Villa Uboldo, ispirata alla Villa Reale di Monza. Il complesso si deve al banchiere milanese Ambrogio Uboldo, presente in un ritratto di Giuseppe Sogni. Dell'Uboldo si ricordano anche le preziose collezioni di dipinti, sculture, armi antiche. Interessante anche la finta facciata di chiesa gotica sita nel giardino.

Villa Biraghi Ferrario

Villa Biraghi Ferrario. Sorge nella fascia interna dell'abitato. Della Villa si legge in una mappa catastale di Carlo VI del 1721. Villa sobria e decorosa che ben si inserisce tra le più imponenti Ville confinanti. Al centro del portico è ancora presente il vecchio pozzo.

Villa Scotti

Villa Scotti. Le prime notizie della Villa si hanno dal 1721. La Villa presenta uno schema a U col lato aperto verso lo spazio pubblico. È stata sottoposta a ristrutturazione.

Le cascine di Cernusco sul Naviglio

Cascina Imperiale

Cascina Imperiale. Complesso molto vasto nel Comune di Cernusco al confine con Carugate. La prima notizia storica della Cascina lo troviamo in un documento del feudo di Melzo del 1526. Nella sua chiesetta si trovavano le reliquie delle Sante martiri Faustina e Cristina.

Cascina Castellana

Cascina Castellana. Si ha notizia della Cascina in un documento datato 1613. Nel suo Oratorio dedicato a Santa Teresa si trovano alcuni interessanti dipinti e oggetti come: " Estasi di S. Teresa" che è la pala d'altare; " S. Antonio da Padova con Bambino"; " Reliquiario ligneo a busto".

Cascina Ronco

Cascina Ronco. È il complesso più vasto del territorio, risalente al XVIII secolo. Interessanti le fasce affrescate a tema mitologico.

Cascian Olearia

Cascian Olearia. In un documento del 1569 è documentata come " Cassina di Oliari", poi un visitatore della Compagnia di Gesù, un anno dopo, chiamerà " Cassinae de Olearijs". Esisteva un Oratorio dedicato all'Immacolata Concezione.

Cascina Gaggiolo

Cascina Gaggiolo. La prima notizia storica risale all'anno 1570. La cascina si estende lungo la strada che collega Cernusco a Vimodrone. Venne restaurata purtroppo in maniera frammentaria dai vari proprietari.

Cascina Torriana

Cascina Torriana. È del 1558 la prima citazione della Cascina, il cui proprietario era tale Giovan Francesco della Croce di Milano. Il suo Oratorio, dedicato a Santa Caterina, fu visitato nel gennaio del 1572 dal Cardinale Arcivescovo Carlo Borromeo. Una Cascina che merita di essere conservata e valorizzata.

Un panorama che rende la nostra terra lombarda degna di essere conosciuta e visitata.

Leggi anche:

Milano, gite fuori porta

 

 

 

 

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964