• Home
  • BAMBINI
  • Cucinare con i bambini: la focaccia di Nino

Cucinare con i bambini: la focaccia di Nino

focaccia roxA Milano è appena iniziata la terza settimana di scuole chiuse e ormai è chiaro a tutti, o così dovrebbe, che ognuno di noi può dare il proprio piccolo contributo al superamento di questa situazione difficile con un gesto molto semplice: restando a casa.

Farlo con i bambini non è per niente facile, e per le mamme – che si barcamenano tra i compiti, lo smart working e l’evitare l’abuso di tv e giochi elettronici – gestire la giornata dei propri figli non è per niente semplice.

Tra le piccole abitudini che stiamo prendendo a casa nostra c’è quella di preparare insieme la merenda: alterniamo tra il dolce e salato passando dalla macedonia alle frittelle, dalle crepes alla focaccia. Oggi ho proposto la focaccia con l’impasto morbido, che da lavorare per Nicolò è stata davvero uno spasso (“meglio dello slime”, come ha detto lui).

Preparare l’impasto della focaccia coi bambini è un ottimo esercizio di concentrazione, di manualità e pazienza (aspettare i tempi di lievitazione e cottura). Per la nostra focaccia ci vuole una doppia lievitazione quindi consiglio di preparare l’impasto qualche ora prima di farla lavorare ai bambini (più avete tempo e meno lievito servirà), in modo da non dover abusare troppo della loro pazienza, anche perché anche la seconda parte della lievitazione è piuttosto lunga, leggendo ne capirete il motivo.

Noi abbiamo usato la ricetta della “Focaccia di Nino”, che ormai è praticamente una star del web condivisa in tantissimi blog e post su facebook, anche se poi chi sia questo Nino nessuno lo sa! La particolarità di questa focaccia è che contiene nell'impasto una patata cruda, che rende l’impasto molto morbido.

Gli ingredienti

 focaccia morbida rox

  • 1 patata cruda

  • 450 g di acqua

  • 600 g di farina 00

  • Lievito di birra (noi ne usiamo metà cubetto)

  • 1 cucchiaio di sale

  • Olio q.b.

  • Condimenti a piacere (origano e pomodorini, wurstel, patate….)

Se utilizzate il bimby o un mixer frullate la patata sbucciata e tagliata a tocchetti insieme al lievito, altrimenti grattugiate la patata  e mescolatela al lievito sciolto in poca acqua a temperatura ambiente. Unite poi il resto dell’acqua, la farina e il sale e preparate l’impasto che sarà molto morbido, poi trasferitelo in una ciotola a lievitare fino al raddoppio (è perfetto il forno spento con la luce accesa).

Quando l’impasto è raddoppiato è ora di coinvolgere i pargoli: dividetelo in due teglie ben oliate e fategli utilizzare i polpastrelli per stenderlo. C’è da dire che, se vogliamo la focaccia più buona che ci sia dovremmo evitare di lavorarla troppo in modo che non si smontino le bolle formatesi durante la lievitazione, ma in questo caso i bambini si perderebbero tutto il divertimento, quindi…. fateli divertire quanto vogliono e poi contate almeno un altro paio d’ore di lievitazione!

Una volta che l’impasto ha fatto la sua seconda lievitazione i bambini potranno divertirsi a condire a piacere la loro focaccia, poi basteranno 20 minuti in forno caldissimo (almeno 200 gradi) e… buon appetito!

Leggi anche:

Cucinare con i bambini: polpette che passione

Cucinare con i bambini: le chiacchiere di Carnevale

Giochi e attività per chi resta in casa

Cucinare con i bambini

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964