• Musei
  • Musei delle Streghe e della Stregoneria in Italia

Musei delle Streghe e della Stregoneria in Italia

Le streghe, un argomento che ha sempre affascinato e incuriosito un po' tutti, ebbene, vi voglio proporre una visita a un non grande ma interessante Museo che raccoglie cimeli inerenti il tema delle streghe. Iniziamo col precisare l'etimologia del termine strega che deriva dal latino medioevale Strìga, dal classico Strix o dal greco Strigx strige, ossia Barbagianni, collegato a stridere, che emette grida, che strepita, e che gli antichi pensavano succhiasse il sangue ai bambini nella culla e li allattasse con latte avvelenato.

magia calderone pix

Da questo nasce la leggenda della strega, la quale conosceva anche il futuro e aveva commercio con il diavolo. Non si pensi che il problema delle streghe sia di origine medievale poichè già sotto il regno di Ramesses III si trovano atti di inchiesta, così altre preziose informazioni si possono trovare sul codice di Hammurabi. Nel latino medievale il termine usato non era strega, ma "lamia", che tuttavia non cambiano la sostanza negativa del soggetto.

Nella nostra bella Italia ogni regione ha la sua definizione, come ad esempio:

Masca in Piemonte, Stria o Bàsura in Liguria, Stria o Strolega in Lombardia, Trentino, Friuli-Venezia Giulia ed Emilia, Borde in Toscana, Mavara in Sicilia, Macàra nel Salento e via dicendo.

Sappiamo inoltre che le streghe, nel folclore popolare, sono viste come antagoniste della fate o degli eroi, così come nella letteratura e nel cinema.

Ma veniamo al motivo di quest'articolo, che è quello di inviatrvi a una gita in un museo davvero unico e interessante. Il Museo si trova in quel di Pejo, siamo in Val di Sole nel Trentino, e precisamente in via XXIV Maggio in un cortile interno. Info: tel. 3402311537 – e-mail mailto:peio@valdisole.net

In Europa si classifica come settimo museo che tratta questa tematica legata alla stregoneria e alla magia. All'interno vi sono raccolti oltre 400 reperti di provenienza non solo regionale, ma da altre parti della Penisola e del mondo. Sono veramente tanti gli oggetti presenti che nell'osservarli e conoscerli tutti non ci si accorge del tempo che passa. Potrei elencarne alcuni, ma non voglio far perdere al visitatore la sorpresa che, a volte, l'oggetto osservato presenta e racconta. L'aver raccolto questi oggetti, averli descritti e sistemati in un museo è stata, a mio avviso, un'opera meritevole poichè evita che storie del nostro passato si perdano nell'oblio, mentre invece è giusto conoscerli e sentirne il racconto. Nel museo si trovano rappresentazioni, libri, amuleti, oggetti del quotidiano, tutto però ben documentato. È davvero un percorso affascinante.

In Italia vi sono anche altri musei legati al tema della stregoneria, ne riporto alcuni:

  • Museo Regionale Etnografico e della Stregoneria, sito a Triora (IM) in C.so Italia,7 – info: tel.018494164 – info@trioradascoprire.it
  • Museo della tortura sito in San Marino, raccoglie più di 100 congegni risalenti al XVI e XVII secolo. Si trova Lato Porta San Francesco – San Marino. Info: tel. 0549-991215.
  • Museo della Tortura a Siena. Chiasso del Bargello (presso Piazza del Campo) Esposizione interessante e ricca di tristi cimeli. Per info: tel. 057741999.

I musei della tortura sono, per ovvie ragioni, strettamente legati alla stregoneria, ecco perchè una visita completa il quadro legato alla stregoneria.

Ovviamente per le persone impressionabili è meglio evitare questo tipo di visite e dirottarle su qualcosa di meno impressionabile, per chi invece non ha di questi problemi è una visita da fare.

Potrebbe interessarti anche:

Le streghe in alcuni dipinti

La storia di Caterina, accusata di stregoneria da Alvisio Melzi

Inquisizione e stregoneria a Milano

Copyright © 2006 - 2021 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964