Gli oscuri abitanti del Castello Sforzesco

castello-sforzescoIl Castello Sforzesco di Milano è sicuramente uno dei luoghi-simbolo della nostra Milano e un punto di ritrovo per giovani e meno giovani, desiderosi di passare qualche ora nel parco adiacente, il Sempione.

Qui, tra eventi di varia natura organizzati all'interno del castello e una passeggiata tra gli alberi fino all'Arco della Pace, è facile incontrare coppie o gruppi di ragazzi che si godono, al fresco, le calde domeniche milanesi estive.

Quando cala la sera, però, si racconta che la zona del Castello si riempia di oscure presenze, fantasmi di nobildonne, streghe e dame, che terrorizzano i passanti. Sono i fantasmi del Castello.

Si narra, infatti, che dentro al castello si aggirino le anime in pena di Isabella d'Aragona e di Beatrice D'Este, che vagherebbero per i corridoi della loro vecchia abitazione, lanciando macabri lamenti.

Beatrice D'Este, infatti, non si darebbe pace perchè, morta mentre dava alla luce il terzogenito del marito Ludovico il Moro, non ebbe neache la consolazione di dare vita al figlio, dato che neanche questi sopravvisse al parto.

Isabella D'Aragona, invece, pare che sia ancora in cerca del veleno per uccidere gli Sforza.

La presenza più inquietante del castello, però, sembra essere quella di Bianca Maria Visconti Scappadrone, vissuta a Milano nel Cinquecento. Chi ha avuto la sfortuna di incontrarla, racconta di aver assistito alla scena raccapricciante della sua decapitazione.

Una leggenda di fine '800, però, identifica proprio la nobildonna Bianca Maria con la cosiddetta "Dama Velata", la protagonista della leggenda più paurosa che riguarda il Castello.

In realtà, però, dai numerosi racconti raccolti dai malcapitati che dicono di averla incontrata, sembra che questa misteriosa, bellissima e sensuale donna vestita di nero e con il volto coperto da un velo, sia un altro fantasma.

Alla "Dama Velata" devono stare attenti soprattutto gli uomini. Il suo fantasma si palesa nei dintorni del Castello, tra le panchine dal parco Sempione, accompagnata da musiche celestiali e da un profumo inebriante.

La "Dama Velata" come una sirena, attirerebbe gli uomini così sedotti a seguirla per sentieri che non esistono, fino a una villa bellissima, anch'essa fantasma, e una volta al suo interno, giacerebbe con gli uomini che l'hanno seguita.

Dopo di che la dama, insieme alla villa e ai sentieri, sparirebbe, lasciando il malcapitato follemente innamorato di lei.

Insomma, come ogni castello che si rispetti, anche quello Sforzesco cela dietro di sè un numero enorme di leggende e racconti.

Attenzione a passare da quelle parti di notte, si potrebbero fare incontri poco rassicuranti!

Leggi anche:

 

Fantasmi a Milano

Fantasma del Duomo di Milano

Fantasmi al Castello Sforzesco

Fantasmi nel Castello di Melegnano

Milano inquietante: la classifica dei 5 luoghi più spaventosi della città

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964